22
aprile
2024

arti

Danilo Maestosi
Al museo in Trastevere di Roma

L’arte alienata

Una mostra riscopre il genio di Roberto Sambonet che i suoi strumenti di pittore entrò nei manicomi per cogliere il senso profondo del dolore e del disagio

Pochi giorni fa, il 31 marzo, dopo tanti rinvii, è entrata in vigore una legge che abolisce per sempre i manicomi criminali, sopravvissuti all’onda della riforma Basaglia, consegnati alla gestione del ministero di giustizia e ribattezzati alla fine degli anni Settanta ospedali giudiziari psichiatrici, con un ipocrita eufemismo che si trascinava appresso il peggio di due […]

continua »
Erminia Pellecchia
Dal 9 maggio parte la kermesse veneziana

Rivoluzione Enwezor

Dall'elogio di Karl Marx alla denuncia del regime di Fidel Casto; da Boltanski a Marlene Duma, da Fabio Mauri a Georgia Baselitz: è la prossima Biennale Arte di Okwui Enwezor

Capitolo primo, ILLUMination: la conoscenza intuitiva e il pensiero illuminato quali mezzi per affinare la percezione. Secondo, Il Palazzo Enciclopedico, la creazione artistica nella sua genesi primaria, le forze interiori che spingono l’uomo e l’artista a dare vita a rappresentazioni. Firmati Bice Curiger (2011) e Massimiliano Gioni (2013), punti di vista diversi, unico comune denominatore […]

continua »
Giuseppe Grattacaso
A Lisbona, dopo Parigi e Roma

Wunderkammer Duemila

Le Wunderkammer, “stanze delle meraviglie" tipiche del Seicento, rivivono in una mostra di Elisabetta Scarpini che riunisce oggetti, sogni, memorie, libri e animali...

Le Wunderkammer erano stanze in cui, a partire dal Cinquecento e per tutto il Seicento, venivano raccolte mirabilia, oggetti esotici o di forme stranissime, o ancora prodotti originali fino all’eccesso creati da artigiani abilissimi, animali a due teste, rettili provenienti da luoghi lontani, uccelli sconosciuti. Erano, insomma, un luogo delle meraviglie, una camera delle curiosità, […]

continua »
Danilo Maestosi
Una ricca mostra al Macro di Roma

I mille Toti Scialoja

Dalla poesia alle filastrocche per bambini, dall'infatuazione espressionista alla passione per l'insegnamento, dalla pittura a stampo all'action painting. Omaggio a un grandissimo: Toti Scialoja

«L’uccello nero/ salta leggiero/ si chiama merlo/ senza saperlo». «L’ippopota disse «Mo’/ nella mota ho il mio popò». «La zanzara per decenza/ ha una tunica d’organza/ quando è sbronza vola senza/ a zig zag per la Brianza». Sono un piccolo campione delle tante filastrocche che Toti Scialoja (1914-1998) ci ha regalato nella sua carriera di […]

continua »
Danilo Maestosi
Presentata la rassegna veneziana

Biennale della continuità

Memoria e interdisciplinarità: sono i due vincoli imposti da Vincenzo Trione al suo Padiglione Italia. Alla Biennale Arte quest'anno il futuro dovrà guardarsi indietro e dichiarare le proprie radici

Ecco il padiglione Italia della Biennale. Condensato in una rosa di quindici autori e nel progetto della mostra di bandiera. Ambientata come nelle ultime puntate nel gigantesco capannone in fondo all’Arsenale. E firmata dal curatore Vincenzo Trione (nella foto qui accanto), che a un mese e mezzo dal taglio del nastro, ha presentato nei giorni […]

continua »
Simonetta Milazzo
Come si interviene per salvare le opere?

Un bisturi d’arte

Il restauro del Crocefisso ligneo policromo della Basilica di Santa Maria in Trastevere ci dà l'occasione per conoscere i segreti (e i rischi) di un lavoro molto delicato, quasi parallelo alla creazione artistica

Il capo era composto con numerosi tasselli, piccole porzioni di legno assemblate a formare la capigliatura, raccolta e distribuita in morbide lunghe ciocche; il volto era intagliato a parte, aggiunto quasi fosse una maschera, lo sguardo colto nell’attimo di un equilibrio sospeso tra sofferenza e salvazione. Il restauro del Crocefisso ligneo policromo della Basilica di […]

continua »
Silvio Perrella
I quadri nel taccuino

Il fiore di Morandi

Uno scrittore racconta un pittore e una mostra a partire da un solo quadro: un fiore che esprime l'eleganza di Morandi e una sedia a sdraio che riassume i colori di Matisse

Sono giorni in cui il freddo si rintana negli angoli; sono giorni romani in cui il cielo si alza sopra di noi e le chiese aprono i loro portali. Sono giorni di mostre, d’inaugurazioni e di vernissage. La primavera arriva in Città anche nei musei e i giardini nei palazzi storici e nei parchi si […]

continua »
Erminia Pellecchia
Un'installazione tra comics e virtual reality

Arte da vigneto

In margine a Vinitaly parte un singolare esperimento: la realizzazione di opere di urban art direttamente nei campi. E l'onere del debutto spetta a Laurina Paperina, street artist dissacrante e ironica

Il pensiero eretico irrompe a Vinitaly, lo storico salone internazionale del vino che fino al 25 marzo accoglierà le eccellenze italiane – e non solo – del nettare di Bacco con ben quattromila espositori e un flusso di visitatori calcolato in 155mila presenze, di cui circa cinquantaseimila provenienti da Paesi esteri. Tra degustazioni, rassegne e […]

continua »
Ella Baffoni
Promemoria a sindaco e ministro

Rivoluzione Fori

Adriano La Regina riapre il dibattito continuamente sopito sul recupero della meraviglia urbanistica dei Fori. Magari recuperando (anche al traffico) la rinascimentale Via Alessandrina

Ci voleva il prestigio di Adriano La Regina – ex soprintendente archeologico di Roma nell’era in cui i governi ancora non avevano tagliato le unghie ai servitori dello stato e agli intellettuali – per riaprire da par suo il dibattito sul Fori imperiali. Caduta in assordante silenzio la relazione finale della commissione Stato/Comune, dei Fori […]

continua »
Danilo Maestosi
Alle Scuderie del Quirinale

A Oriente di Matisse

Roma rende omaggio alla tentazione orientale di Matisse con una grande mostra dove, però, la natura diventa solo uno spazio mentale. Anche quando è costellata di arabeschi

È proprio nell’ultimo quadro, quello con cui si congeda, che la mostra Matisse-Arabesque in cartellone fino al 21 giugno alla Scuderie del Quirinale, ci offre la chiave più ricca per rileggere la sua pittura e misurare l’impatto di quei riferimenti alla decorazione orientale, che sono la bussola, scelta dalla curatrice Ester Coen, per orientare questa […]

continua »