13
aprile
2024

arti

Luca Fortis
Cartolina da Beirut

Il Libano a rovescio

La musica, l'arte, la cultura giovanile e le tradizioni: incontro con la fumettista libanese Raphaelle Macaron che racconta un mondo pieno di conflitti e contraddizioni. Esattamente come il nostro

Le stradine si inerpicano tra le montagne, pubblicità delle cantine vinicole che producono, nelle aree controllate dai cristiani, i migliori vini del Libano, si alternano dopo pochi chilometri ai cartelloni con le facce dei leader di Hezbollah, Hassan Nasrallah e della rivoluzione iraniana Khomeini. Le strade della valle della Bekaa in pochi chilometri mostrano la […]

continua »
Ella Baffoni
Al museo Bilotti di Roma

Fenomeno street art

Viva sulle facciate dei palazzi per le quali è nata, morta nei musei oppure raccontata dalla fotografia? La street art discute del suo futuro. Accettando tutti i rischi

Nata nelle zone occupate, poi esplosa anche fuori, la street art viene considerata oggi un vivificante elemento del panorama artistico italiano, romano in modo particolare. Di questo stanno discutendo in questi giorni (ultimo incontro sabato scorso, ma altri ne seguiranno nei prossimi fine settimana) al Museo Bilotti (Aranciera di villa Borghese) alcuni curatori e critici, […]

continua »
Tina Pane
Un appello ai "visitatori"

Salvate Capodimonte!

Lo scrigno meraviglioso dei tesori dei Borbone vive una stagione difficile: è quasi snobbato da napoletani e turisti. E il nuovo direttore Sylvain Bellenger lancia la sua sfida

«Capo de Monte, la reggia nuova de tata nostro»: con queste parole – messe in bocca al postiglione che conduce nella sua vettura la famiglia Pimentel Fonseca al suo arrivo a Napoli nel 1762 – viene presentata nel romanzo Il resto di niente di Enzo Striano la Reggia di Capodimonte. Voluta da Carlo di Borbone […]

continua »
Danilo Maestosi
Al Museo del Corso della Fondazione Roma

L’urlo del CoBrA

Karel Appel, Constant, Corneille, Asger Jorn, Christian Dotremont: una grande mostra racconta il gruppo CoBrA, ultima fiammata d'avanguardia della (dolorosa) pittura del Novecento

Per una volta è giusto partire dai titoli di coda. Balzano agli occhi nomi di artisti tedeschi, olandesi, belgi, scandinavi, inglesi sconosciuti al grande pubblico, dimenticati anche dagli addetti ai lavori, almeno in questa provincia dell’Occidente che è l’Italia. C’è persino un autore che sventola la bandiera d’un paese, l’Islanda, escluso dalla pigra mappa geografica […]

continua »
Tina Pane
Tra locomotive e littorine

Cattedrale di ferro

Visita guidata al Museo Ferroviario di Pietrarsa, un luogo unico e fascinoso situato nella zona orientale di Napoli che racconta l'illusione delle macchine che avevano un'anima

Narra la leggenda – perché della leggenda ha il fascino, pur essendo un fatto storico – che il 3 ottobre del 1839 venne inaugurato il primo tratto ferroviario d’Italia, lungo quasi 7 chilometri e mezzo, sul percorso Napoli-Portici. A bordo del treno, composto di due convogli, re Ferdinando II di Borbone, la famiglia reale e […]

continua »
Nicola Fano
Ricordo di un artista irregolare

Dondero e il caso

È morto Mario Dondero. Uomo speciale e grande fotografo che sapeva raccontare la vita senza la retorica della “verità assoluta“: perché faceva finta di cogliere la realtà solo nella casualità

È morto Mario Dondero. Era un uomo strano; un grande fotografo. Non inseguiva i miti né i grandi scatti: solo la realtà; anche quando non era bella. Era uno che con la sua Leica rubava i segreti della vita. Un’espressione desolata, un fiammifero che non si accende, un imbarazzo improvviso, una gioia incontenibile, una geometria […]

continua »
Danilo Maestosi
Una bella mostra all'Ara Pacis

L’arte della réclame

Roma celebra Henri Toulouse Lautrec, artista raffinato ma anche illustratore d'eccezione, capace di cogliere luci e ombre della Belle Époque, anticipando cinema e fotografia

Un grande artista è sempre, a suo modo, un profeta. Guardandosi attorno spinge il suo sguardo più avanti. Ritrae il suo tempo e il tempo che verrà. Sfrutta le tecniche che il progresso scientifico gli mette a disposizione e ne propone di nuove. Esemplare il percorso creativo di Henri Toulouse Lautrec (1864/1901) che una imperdibile […]

continua »
Danilo Maestosi
Una mostra curata da Hou Hanru

L’arte Transformers

Choi Jeung-hwa, Martino Gamper, Didier Fluza Faustino, Pedro Reyes: il Maxxi punta sull'arte dei Transformers. Ma la nuova frontiera di questa ricerca non è poi così avanzata...

Transformers. Promette troppo la mostra che con questo titolo va in scena al Maxxi. Promette divertimento, ammiccando esplicitamente ai giocattoli giapponesi capaci di assumere qualsiasi forma, che hanno ispirato un ciclo di film di fantasy molto gettonato. Promette addirittura felicità, a leggere il saggio con cui il direttore del museo, Hou Hanru, che l’ha curata, […]

continua »
Danilo Maestosi
Una mostra alla galleria Studio S

L’origine di Sinisca

Roma riscopre Sinisca, uno dei maestri del secondo Novecento, sempre diviso tra l'Italia e Manhattan, che la critica modaiola ha finito per dimenticare. Colpevolmente

Non chiedete a Sinisca perché ha cominciato a dipingere. Perché quei colori, quei segni. Perché quelle forme con cui si è poi cimentato con la scultura e la creaziome di gioielli. La risposta annegherebbe in una formula vaga dentro quegli occhi trasparenti, quel sorriso cortese da gentiluomo d’altri tempi. E non è solo il distacco […]

continua »
Danilo Maestosi
Una grande mostra al Macro

Dorfles docet

Roma rende omaggio a Gillo Dorfles pittore. A quasi centocinque anni, la razionalità del critico incontra la spontaneità del pittore. Ne viene fuori un ritratto tutto da ammirare

«No non c’è un quadro che mi piace di più, che ritenga migliore di altri e neppure uno che mi piaccia di meno, che mi sembri meno riuscito. Li ho dipinti io, come posso rinnegarli. Sono la mia vita. Forse la cosa più importante della mia vita, perché nascono in libertà da un gesto creativo […]

continua »