Francesco Arturo Saponaro
All'Accademia di Santa Cecilia di Roma

Il trionfo del violino

Grande successo per due musicisti giovani ma di notevole talento: il violinista Giuseppe Gibboni, che ha appena vinto il prestigioso Premio Paganini, e il direttore Lorenzo Viotti. La musica ha in sé la forza per rinnovare il suo secolare rito sociale e creativo

Un gran bel colpo, va detto. Messa in difficoltà, alla vigilia di un concerto, dall’improvviso forfait della violinista in programma, l’Accademia di Santa Cecilia l’ha subito rimpiazzata. E che cambio! Sorretta della fortuna, l’Accademia ha trovato libero da impegni Giuseppe Gibboni, il giovane violinista salernitano che a Genova ha appena vinto la 56esima edizione del […]

continua »
Francesco Arturo Saponaro
Domani al Teatro Palladium a Roma

Note in giallo per Cartesio

La novità operistica di Guido Barbieri e Mauro Cardi che apre il Festival di Nuova Consonanza si ispira alla misteriosa morte del filosofo francese alla corte di Cristina di Svezia. E restituisce la vicenda con grande intensità espressiva e musicale

Sarà lo spettacolo di apertura del 58esimo Festival di Nuova Consonanza, domenica 7 novembre, ore 20,30, al Teatro Palladium in Roma. Le ossa di Cartesio è il titolo della novità operistica su testo di Guido Barbieri con musica di Mauro Cardi, compositore da tempo affermato nell’odierno panorama italiano. Ed è un giallo seicentesco di forte curiosità. Il […]

continua »
Francesco Arturo Saponaro
Al Festival della Valle d’Itria

Haydn e la Creazione

Si conferma la qualità e l’originalità del 47° appuntamento di Martina Franca. Con l’oratorio del Maestro austriaco, riproposto nella versione ritmica in italiano realizzata dal grecista Dario Del Corno nell’88 e con altri due rari titoli operistici: “Griselda” di Scarlatti e “L’Angelica” di Nicola Porpora

Curioso. Proprio il titolo che, per sua natura, non avrebbe dovuto assumere dimensione visiva, è stato invece lo spettacolo più ammirato e applaudito. Al 47° Festival della Valle d’Itria, a Martina Franca, si è sperimentata una splendida messa in scena de La Creazione, oratorio di Franz Joseph Haydn. È una pagina di fine Settecento. Per definizione, […]

continua »
Francesco Arturo Saponaro
Notizie dalla Biennale Musica

Artaud rivisitato

Pregevole “I Cenci”, teatro di musica allestito da Giorgio Battistelli ispirato alla tragedia “Les Cenci” che l’autore francese presentò nel 1935 a Parigi. Leone d’oro alla carriera a Luis de Pablo, celebrato alla 64esima edizione veneziana appena conclusa, con l’esecuzione di sue opere

Si è appena chiusa, a Venezia, la 64esima edizione della Biennale Musica, festival internazionale di musica contemporanea. Era stata inaugurata dalla cerimonia di attribuzione del Leone d’oro alla carriera a Luis de Pablo. Decano dei compositori spagnoli, oggi novantenne (è nato nel 1930 a Bilbao, nella regione basca), Luis de Pablo è un’icona della musica […]

continua »
Francesco Arturo Saponaro
I 100 anni di Casa Bixio

Se parla Mariù

Una mostra a Roma, al Museo delle Civiltà, Arti e Tradizioni Popolari dell’Eur, celebra il centenario dell’editrice musicale fondata da Cesare Andrea Bixio, autore di famose canzoni e colonne sonore, che scoprì il talento di chansonnier di Vittorio De Sica

Parlami d’amore Mariù, la più bella canzone d’amore che sia mai stata composta. E poi Tango delle capinere, Violino tzigano, Mamma, La strada nel bosco. Chi non le conosce, chi non le ha mai ascoltate o canticchiate? Al loro autore, Cesare Andrea Bixio (1896-1978), e al centenario dell’editrice Casa Bixio, è dedicata la mostra C. […]

continua »
Francesco Arturo Saponaro
All’apertura del Festival dei Due Mondi

L’ambivalenza di Proserpina

Sei mesi sulla terra recando luce e rigoglio e sei negli Inferi rendendo le stagioni fredde e buie. La musica di Silvia Colasanti traduce con fine sensibilità drammaturgica, nell’opera andata in scena a Spoleto, il dramma della figlia di Giove e Cerere. La regia di Giorgio Ferrara ha ben funzionato così come la direzione d’orchestra affidata a Pierre-André Valade

Novità di teatro musicale, anche quest’anno, per l’apertura del Festival dei Due Mondi. Proserpine, opera di Silvia Colasanti, ha portato avanti, dopo il Minotauro dello scorso anno, il percorso della compositrice romana di creazioni ispirate al mito, percorso che nella prossima edizione completerà la trilogia con un altro titolo. È stato un caloroso successo, evento […]

continua »
Francesco Arturo Saponaro
Serate all’Amiata Piano Festival

Rossini mistico e il profumo del valzer

Al Forum Bertarelli, tra colli e vigneti della maremma grossetana, due “speciali” confermano la coerenza qualitativa tra scelte estetiche e musicali: per l’occasione affidate alla “Petite Messe Solennelle” del maestro pesarese, a Schubert, Ravel e Ernö Dohnányi

Un nuovo auditorium, immerso tra colli e vigneti della maremma grossetana, sulle pendici del Monte Amiata. È il Forum Bertarelli, finanziato e costruito dalla Fondazione Bertarelli, su progetto dello studio Edoardo Milesi & Archos. Inaugurato da qualche anno, ha già ricevuto diversi premi e riconoscimenti internazionali, nel campo della bioarchitettura: per il progetto innovativo, l’integrazione […]

continua »
Francesco Arturo Saponaro
Ultima replica all’Opera di Roma

L’eleganza di Onegin

Una fremente vicenda romantica rappresentata senza ridondanza. Regge bene al tempo la messa in scena newyorchese dell’opera di Čajkovskij, tratta dal romanzo in versi di Puškin, nella versione di Robert Carsen e James Conlon

La messa in scena è quella prodotta nel 1997 al Metropolitan di New York, poi acclamata negli anni in varî teatri esteri, e fissata anche in un dvd. Si sarebbe anche potuto temerlo, un velo di polvere del tempo, su quel progetto visivo. E invece no. Il Teatro dell’Opera ha offerto un’edizione di Evgenij Onegin […]

continua »
Francesco Arturo Saponaro
Ascoltato a Santa Cecilia

La sinfonia dell’anima

Questo è per Antonio Pappano l’Ottava Sinfonia di Bruckner che il maestro britannico ha appena diretto a Roma. Un’opera mastodontica che la compagine ceciliana ha eseguito in modo impeccabile. Entusiasmo e ovazioni del pubblico hanno celebrato lo sforzo titanico dell’impresa

Alla fine, era stremato. Perché la partitura, che per un’ora e mezza non lascia respiro, è monumentale. Inchinandosi alle ovazioni di pubblico e orchestra di Santa Cecilia, qualche giorno fa, Antonio Pappano mostrava i segni dell’intenso sforzo di concentrazione. L’Ottava Sinfonia in do minore di Anton Bruckner (1824-1896) è un titolo caro al maestro britannico, […]

continua »
Francesco Arturo Saponaro
Al Teatro dell’Opera di Roma

Bolena irretita

Dopo 40 anni torna sulla scena della capitale “Anna Bolena”, opera che attesta la compiuta maturazione creativa di Gaetano Donizetti. Un tributo di applausi per un'edizione di alta qualità (direttore Riccardo Frizza), anche se qualche buh è stato riservato ai creatori della parte visiva

Tre ore e quaranta, compreso un intervallo di mezz’ora. Ma trascorrono spedite: la vicenda è appassionante, la musica sublime. Al Teatro dell’Opera, in Roma, è in scena un nuovo allestimento di Anna Bolena, opera di Gaetano Donizetti (1797-1848). Lo spettacolo è in coproduzione con Lithuanian National Opera and Ballet Theatre di Vilnius. Erano quarant’anni che […]

continua »