4
ottobre
2022

memorie&archivi

Gloria Piccioni
In ricordo di Pietro Citati

Il cercatore di tesori

«Il tesoro che io inseguo è senza dubbio la letteratura. Un tesoro continuamente inseguito e perduto, perché il massimo segreto della letteratura sfugge. Eppure questa avventura bisogna ripercorrerla sempre, e in modo avventuroso». Addio al grande critico scomparso

Un altro addio. Questa volta rivolto a Pietro Citati, scomparso ieri a Roccamare, luogo amato dove, fin quando gli è stato possibile, si godeva le sue mitiche lunghe nuotate. Il grande critico, detentore di uno sconfinato sapere che spaziava dalla classicità (ha «inventato e costruito» la Fondazione Valla, divenendone Presidente Fondatore) alla letteratura contemporanea abbracciando […]

continua »
Lidia Lombardi
Itinerari per un giorno di festa

Missione Appia

Da Roma a Brindisi, 630 chilometri a piedi in un mese sulla Regina Viarum, documentati in centinaia di scatti dal fotografo Giulio Ielardi, ora in parte esposti nel Complesso di Capo di Bove. Un invito al cammino e al rilancio delle potenzialità di un percorso radicato nella Storia

Giulio Ielardi ha il corpo magro e nervoso del camminatore. È cresciuto come fotografo naturalista, ma si è appena “laureato” fotografo viandante. Perché in un mese ha percorso 630 chilometri, poco più di venti al giorno, con uno zaino di 12 chilogrammi esatti sulle spalle. Per la precisione, ha camminato da Trastevere, dov’è casa sua, […]

continua »
Lidia Lombardi
Itinerari per un giorno di festa

Nei misteri di Roma

Per presentare ai visitatori la nuova illuminazione e i nuovi restauri, riapre per tre giorni la Basilica Sotterranea di Porta Maggiore, risalente al I secolo dopo Cristo. Forse sede di culti misterici o monumento funerario, le pitture riemerse testimoniano la più raffinata arte dell’età Giulio-Claudia

“Succedeoggi” se ne occupò due anni fa, salutandone il disvelamento al pubblico dopo il restauro finanziato dalla società svizzera Evergète. Ma le programmate visite possibili tre domeniche al mese sono poi state bloccate dalla pandemia. Ora è arrivato il momento di scendere sottoterra per rivederla, segno incoraggiante che con il coronavirus si può convivere e […]

continua »
Lidia Lombardi
Itinerari per un giorno di festa

Domus Artium in musica per l’Ucraina

Riprendono i concerti nelle antiche dimore patrizie capitoline. Sulle note di de Falla o Debussy, tra arte e storia, si apriranno il Castello Chigi a Castel Fusano (il 12 marzo) e Palazzo Colonna a Roma (il 14 marzo e il 2 aprile). Il ricavato dei biglietti alla popolazione aggredita dalla guerra di Putin

Nell’arco di due giorni si aprono al pubblico due dimore nobiliari romane. Dietro i battenti, i rappresentanti di blasonate famiglie, che ancora vi risiedono. Daranno il la ad altrettanti concerti, in un’atmosfera rarefatta e insieme colloquiale. Sarà insomma un modo per rivivere inusitate pietre miliari della storia monumentale capitolina e di aggirarsi in sale regali […]

continua »
Sabino Caronia
A cinquant’anni dalla morte

Diffidare di Buzzati

I critici lo guardavano per lo più con sussiego, forse perché era un giornalista, e gli rimproveravano la vena fantastica e l’estrazione borghese. Ma l’interesse che l’anniversario riaccende sull’autore del “Deserto dei Tartari” non può che confermarne la grandezza

Forse l’immagine più viva e più significativa di Dino Buzzati è quella dell’autore del Deserto dei Tartari che, ormai malato e vicino alla morte, è costretto a fare anticamera di fronte alla porta della direzione del “Corriere della Sera” dove il politico che lo dirige è impegnato in altra conversazione. Così lo descrive Giovanni Mosca nelle pagine conclusive del […]

continua »
Lidia Lombardi
Itinerari per un giorno di festa

Musica per l’anima

Si apre al pubblico “Domus Artium”, il ciclo di concerti che si tengono nei salotti blasonati, patrimonio del Bel Paese. Primo di tre appuntamenti con il violino di Hilary Hahn e col pianista Andreas Haefligher, al Castello Ruspoli di Vignanello il 15 gennaio. Un “ritorno alla vita” all'insegna delle arti

C’è un orgoglio identitario, di cultura, arte, paesaggio. Un lasciapassare che vale quanto e più del green pass, perché i virus prima o poi si mettono all’angolino, il patrimonio del Bel Paese no. È anche questo lo spirito che anima Domus Artium – In intimità con la grande musica, un circuito internazionale di concerti-evento che si […]

continua »
Lidia Lombardi
Itinerari per un giorno di festa

Gita al Quirinale

Per festeggiare il nuovo anno, la dimora presidenziale si apre su internet. Un nuovo sito permette di visitare un gioiello dell'architettura: dalla terrazza della Torretta alla feritoia nel vano segreto dell’appartamento di Paolo V Farnese che si apriva sulla Cappella Paolina: cento chilometri di percorsi digitali

Sergio Mattarella consegna agli italiani il suo ultimo messaggio di fine anno e insieme un regalo prezioso: il palazzo nel quale ha vissuto dal febbraio 2015 e che durante il suo mandato ha voluto fosse il più possibile aperto al pubblico. Questa volta l’ingresso nel cortile porticato dove sventola il Tricolore è davvero urbi ed […]

continua »
Lidia Lombardi
Itinerari per un giorno di festa

Tra passato e futuro

Il fascino della storia e della possente architettura romana. Riapre al pubblico l’Arco di Giano, costruito nel 337 per ricordare l’imperatore Costantino fattosi cristiano, e intitolato al dio romano dagli studiosi rinascimentali per i quattro ingressi che evocano la specularità delle facce

La cancellata si apre ogni sabato mattina, dalle 10 alle 14 (in primavera-estate dalle 16 alle 20). Così ridiventa visitabile, gratuitamente, l’Arco di Giano, monumento dimenticato, soprattutto a causa dell’attentato che ferì, nel 1993, l’attigua chiesa di San Giorgio in Velabro. Sicché, la via nella quale campeggiano entrambi, sbarrata al pubblico, isolò uno dei punti […]

continua »
Lidia Lombardi
Itinerari per un giorno di festa

Un Eden per l’ozio

Ricostruito un unicum di architettura, urbanistica, storia, costume. Sono i mitici Horti Lamiani, area archeologica nel sottosuolo capitolino dove si rifugiavano per lo svago gli imperatori dalla dinastia Claudia a quella dei Severi. Finalmente oggi restituiti al pubblico nel Museo Ninfeo

Una lastra di marmo candido, lucente, tanto è incontaminata. Basta forse da sola a testimoniare quanto preziosa sia l’area archeologica che il sottosuolo capitolino ha restituito alla città. È il Museo Ninfeo di piazza Vittorio Emanuele, nel palazzo rinnovato della Fondazione Enpam, l’ente previdenziale dei medici e degli odontoiatri. Si entra nell’elegante atrio al numero […]

continua »
Lidia Lombardi
Itinerari per un giorno di festa

Il “manuale” di Mitra

Riapre al pubblico (con ingresso contingentato due sabati al mese) il Mitreo Barberini a Roma, luogo di culto, tra i molti sparsi all’epoca nella caput mundi, per i legionari che trovavano protezione in quella divinità “apparentata” al Cristianesimo

Parecchi romani lo ricorderanno. I cronisti culturali, poi, ne hanno seguito passo passo le vicende, durate quasi sessant’anni. Parliamo del contenzioso che ha opposto a lungo il ministero dei Beni Culturali e quello della Difesa. Motivo della disputa, Palazzo Barberini, “occupato” per buona parte dal Circolo Ufficiali, con un affitto prorogato di decennio in decennio, […]

continua »