Oliviero La Stella
A proposito di "Fuga per la vita"

Via crucis migrante

Il giornalista Emilio Drudi racconta il fenomeno delle migrazioni: dati, motivazioni e conseguenze. Elementi concreti per valutare che non di pacchia o crociere si tratta. Con buona pace dei razzisti di casa nostra

È una fuga per la vita e certo non una «crociera», come dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini, o un «investimento» su un’esistenza migliore, come afferma Vito Crimi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, intervenuto nei giorni scorsi a sostegno del blocco dei porti. Ce lo rammenta il giornalista Emilio Drudi in un suo recente libro […]

continua »
Oliviero La Stella
Una storia altamente simbolica

La Capria in Rete

Il grande scrittore ha aperto un canale di dialogo con i suoi ammiratori su facebook, ma qualcuno ha piratato il suo profilo. Per i gentiluomini è difficile navigare nei nostri tempi volgari

Brevissima, singolare e significativa l’esperienza di Raffaele La Capria su Facebook. Molti autori italiani sono sui social network. Tra noti, meno noti e sconosciuti sono una folla. Non tutti, ma certo tanti li usano esclusivamente per promuovere i libri che scrivono o per alimentare il loro narcisismo. Recentemente su Facebook si è affacciato anche La […]

continua »
Oliviero La Stella
Un bella reinvenzione biografica

Il romanzo di Silone

Con "Il fenicottero", Renzo Paris ricostruisce la vita di Secondino Tranquilli fino al momento in cui decise di diventare lo scrittore Ignazio Silone. Uno scavo letterario che arriva al cuore dell'uomo

Raramente di questi tempi la narrativa italiana regala piaceri ed emozioni come la lettura dell’ultimo libro di Renzo Paris Il fenicottero. Vita segreta di Ignazio Silone (Elliot, 333 pagine, 19,50 euro). Si tratta infatti di un’opera assai bella e particolare, che con una sintesi banale potremmo definire una fiction storico-letteraria: Paris ricostruisce in forma di […]

continua »
Oliviero La Stella
Tra dibattiti e proiezioni

Le buone notizie

A Riccione è nato un premio, Dig Award, che vuole rilanciare il giornalismo d'inchiesta per contrastare la lenta morte dell'informazione. Ed è partito denunciando molti orrori quotidiani dimenticati

Il giornalismo d’inchiesta è un genere in via di estinzione, soprattutto in Italia. L’informazione sta vivendo uno dei momenti più grigi e non si può non essere assai critici sul presente e piuttosto pessimisti sul futuro. Tuttavia un segnale di speranza si è potuto cogliere a Riccione, dove tra venerdì e domenica si è svolta […]

continua »
Fabrizio Coscia
Ancora sul "Fenicottero"

Silone clandestino

Renzo Paris, scavando nella doppiezza di Ignazio Silone, affronta un tema cruciale in letteratura: il rapporto con la più remota parte di sé, quella che può anche negare la propria identità

Sono passati quindici anni da quando gli storici Dario Biocca e Mauro Canali aprirono il «caso Silone», scoprendo nei documenti di archivio l’attività spionistica dello scrittore a favore della polizia politica fascista. La notizia provocò un terremoto (storiografico e mediatico) non dissimile da quello, reale, di Avezzano che il 13 gennaio 1915 devastò la Marsica […]

continua »
Oliviero La Stella
Regali di Natale

Il suono del silenzio

Il celebre violoncellista ha scritto per Il Mulino un saggio sul Silenzio. Che non è solo il contrario del fracasso contemporaneo, ma anche, se non soprattutto, uno stile di vita

Tra i libri letti nel corso dell’anno ce n’è uno che metterei nella mia ideale cassetta degli attrezzi. Si tratta infatti di uno di quei testi ai quali è utile ricorrere di tanto in tanto per apportare le correzioni di rotta – piccole o grandi – sempre necessarie nella nostra esistenza. Per compiere questo genere […]

continua »
Oliviero La Stella
"Cronache di piombo e di passione"

Il giornalista laico

Vittorio Emiliani ha scritto un libro nel quale racconta la sua esperienza (tormentata) al vertice del "Messaggero", il quotidiano romano che egli mantenne lontano dai partiti

Anni terribili possono essere entusiasmanti. L’ossimoro è spiegato – sin dal titolo – nel recente libro di Vittorio Emiliani Cronache di piombo e di passione, dedicato agli anni che trascorse al Messaggero, tra il 1974 e il 1987: a renderli entusiasmanti fu proprio la passione. Così come fece in Orfani e bastardi – Milano e […]

continua »
Oliviero La Stella
Riflessioni dopo gli attentati

I nuovi anni di piombo

Il terrorismo internazionale è destinato a cambiare la nostra quotidianità come accadde con le Br. Ma, come allora, la violenza sarà sconfitta dalla civiltà

Da adolescente andavo a Parigi con i miei genitori. Viaggiavamo sempre con il vagone letto, perché mio padre aveva paura dell’aereo. Quando scendevo dal treno alla Gare de Lyon mi afferrava una gioiosa eccitazione. Sin da allora ho amato la joie de vivre che la città esprime attraverso i suoi cittadini e i suoi ospiti […]

continua »
Nicola Fano
Regali di Natale

Natale è faticoso

Una festa più da raccontare che da vivere: è il senso di una raccolta di racconti natalizi curata da Renato Minore con uno scritto di Paolo di Paolo, Paolo Febbraro, Oliviero La Stella, Dacia Maraini, Renzo Paris, Antonio Pascale, Romana Petri, Aurelio Picca e Claudio Volpe

Da grandi, il Natale è faticoso. Figli da sorprendere, coniugi da accontentare (tanto più se si è separati), genitori da accudire, nipoti da ritrovare. E i regali, il fritto vegetale, il sugo al tonno, il cappone, i tortellini, la cassoela; il presepio, l’albero, i festoni, la passeggiata in centro, i messaggi di auguri. Qualcosa si […]

continua »
Oliviero La Stella
Lo scrittore israeliano a Milano

Vivere è tradire

«Giuda», il nuovo romanzo di Amos Oz, è un omaggio al compromesso e al "tradimento". Perché tradire, da Giuda in poi, significa cambiare. E mandare avanti il mondo

Giuda, l’ultima opera di Amos Oz (336 pagine, 18 euro) appena pubblicata da Feltrinelli, è un romanzo sul tradimento e – anche – una tormentata riflessione sulla storia degli ebrei, e su Israele, che prende le mosse dalla vicenda dell’apostolo, il protagonista del «tradimento più famoso». «La Chernobyl dell’antisemitismo», come dice lo scrittore israeliano. Perché […]

continua »