Francesco Arturo Saponaro
A proposito dell'opera in forma di concerto

Aida, celeste davvero

Resa musicale strepitosa, cast stellare all'altezza delle aspettative, impressionante consapevolezza interpretativa. Ecco come e perché Sir Antonio Pappano ha fatto ancora una volta centro. Con Verdi al Parco della Musica di Roma. (In attesa del cd...)

Era attesa come l’evento della stagione. In ogni caso, tra gli appuntamenti principali nel cartellone dell’Accademia di Santa Cecilia. L’Aida in forma di concerto, sotto la direzione di Antonio Pappano e con un cast stellare, il tutto finalizzato a un’incisione discografica, ha riempito la sala grande del Parco della Musica in Roma, lasciando fuori i […]

continua »
Lidia Lombardi
La Argerich al Parco della Musica

Il cuore di Martha

Ardente e virtuoso il tocco della grande pianista argentina che lunedì sera a Roma si è cimentata nel Concerto n. 1 in si bemolle minore di Cajkovskij. Accompagnata, per l'occasione, dalll’Orquesta Sinfonica Juvenil di Bahia, un ensemble di giovanissimi fondato da Ricardo Castro su modello del “Sistema” Abreu

Martha Argerich è considerata la più grande pianista vivente. Ma non ne ha l’aplomb. Insomma, non è né snob, né trinariciuta. Lo ha appena dimostrato al Parco della Musica dove sotto il marchio dell’Accademia di Santa Cecilia si è seduta davanti alla tastiera per eseguire, con ardore e virtuosismo, il Concerto n. 1 in si […]

continua »
Lidia Lombardi
Un “inedito” al Festival intitolato al musicista

Giallo Prokof’ev

Sapeva dare la giusta tonalità musicale a una tonalità di colore. Così affermò Ejzenstein che affidò le immagini del suo “Ivan il Terribile” alla colonna sonora del compositore russo. Riproposta all'Auditorium Parco della Musica di Roma

Niente grande schermo, niente fotogrammi sul telone bianco, con le loro ombre lunghe, inquietanti come solo l’espressionismo di Ejzenstein sa fare. Ma per tre sere all’Auditorium Parco della Musica di Roma è stato come veder proiettata la magniloquente pellicola del maestro sovietico, Ivan il Terribile, uscita nel 1944 e insignita del Premio Stalin. E infatti […]

continua »
Lidia Lombardi
Da giugno la stagione estiva di Santa Cecilia

Ode a Borromini

In anteprima italiana, una sinfonia di sir Peter Maxwell Davies, fortemente voluta da Pappano, dedicata al Genio del barocco romano e alla sua tormentata vicenda capitolina. In programma anche Respighi e la “Missa Papae Francisci” composta da Ennio Morricone Mm

Sir Antonio Pappano, direttore musicale dell’Accademia di Santa Cecilia dal 2005, è un beniamino della Capitale. A ragione, perché ha fatto dell’Orchestra ceciliana un’eccellenza che il mondo ci invidia, tanto che viene invitata in tournée internazionali, fino nelle lontane Cina e Giappone, come avverrà nel prossimo autunno. La “romanità” acquisita di Pappano ben si sposa […]

continua »