Mario Dal Co
Il 24 maggio del 1915

Bandiera a mezz’asta

Oggi si celebra il centenario dell'entrata in guerra dell'Italia. Davvero serve festeggiare orrori e errori? Eccessi e finzioni? Forse è meglio riflettere sull'atto di nascita dell'Europa

Si discute se abbia ragione la Presidenza del Consiglio che dispone l’esposizione della bandiera italiana insieme a quella europea, per festeggiare l’entrata in guerra dell’Italia il 24 maggio 1918, o il Presidente della provincia di Bolzano Arno Kompatscher che non avrebbe esposto alcuna bandiera o semmai quella a mezz’asta in segno di lutto. La storiografia […]

continua »
Giuseppe Grattacaso
Una raccolta pubblicata da Interlinea

Grande Guerra poetica

Giuseppe Langella ha recuperato memorie e altri "frammenti" della prima guerra per comporre un grande, emozionante "Reliquiario" poetico

Durante la prima guerra mondiale, come forse mai era accaduto in precedenti conflitti, i soldati avvertirono se stessi come uomini piccoli e smarriti, alla ricerca di un’umanità che sentivano persa per sempre. La loro lotta, prima ancora che contro un nemico del quale sapevano poco e che certo non avevano ragione di odiare, si svolse […]

continua »
Marco Fiorletta
Riletture postume: Emilio Lussu

Lussu alla guerra

Nel pieno delle celebrazioni della Grande Guerra, occorre ancora rileggere «Un anno sull'Altipiano» di Emilio Lussu per capire quali errori e quali contraddizioni vinsero davvero nelle trincee

In pompa magna si celebra ancora il centenario della Prima Guerra Mondiale e allora ci sembra giusto parlare anche di Emilio Lussu e del suo fondamentale Un anno sull’Altipiano, riletto nell’edizione l’Unità su licenza della Einaudi. Lussu, giovane ufficiale di complemento della Brigata Sassari, ci racconta la sua mirabile esperienza di guerra. Da giovane interventista […]

continua »