24
luglio
2024

spettacoli

Ida Meneghello
Diario di una spettatrice

Processo a Goldman

"Il caso Goldman" di Cédric Kahn è un classico film giudiziario che riflette sul pregiudizio. Una pellicola coraggiosa e quanto mai attuale (a causa di questi nostri tempi in cui regna l'ambiguità...)

Pierre Goldman non è simpatico: è sprezzante, guarda beffardo non solo il pubblico e i giurati, ma anche i suoi avvocati che fanno di tutto per difenderlo, si alza continuamente dalla sedia dell’imputato e interrompe chi parla per proclamare la sua innocenza con frasi apodittiche tipo “sono innocente perché sono innocente”. Insomma Pierre Goldman è […]

continua »
Ida Meneghello
Diario di una spettatrice

Essere Marcello

Chiara Mastroianni diventa il padre Marcello, alla ricerca della sua identità. Ma il film di Christophe Honoré non è una biografia: è un lavoro che va alla ricerca della maschera che è in ognuno di noi

“Marcello, come here!”, urla la figlia travestita con la parrucca bionda e il generoso décolleté di Anita Ekberg, mentre gli scrosci di una fontana (che non è quella di Trevi) la travolgono e la inzuppano fino alle ossa e lei, imbarazzata per la finzione grottesca, scappa dalla vasca inseguita dalla troupe. Guardando la prima scena […]

continua »
Lina Senserini
Italia da ritrovare

Maremma sovietica!

Un documentario di Maurizio Orlandi racconta mito e la vita di Gavorrano, il paese della Maremma che tutti chiamano "La piccola Russia". Un intreccio di storia, umanità e politica

C’è un paese in provincia di Grosseto che negli anni Settanta del secolo scorso veniva chiamato “La piccola Russia” per il numero di iscritti al Pci e per le percentuali bulgare con cui il partito della falce e martello vinceva tutte le elezioni. Bagno di Gavorrano, frazione di Gavorrano, nel cuore dell’area mineraria della Maremma, […]

continua »
Ida Meneghello
Diario di una spettatrice

Cinema o foie gras?

Il nuovo film del vietnamita Tran Anh Hung, premiato a Cannes, è un "impiattamento" lungo oltre due ore. Una storia di cucina con più fumo che arrosto...

Se, invece di un film, La passion de Dodin Bouffant ovvero Il gusto delle cose fosse un piatto, meriterebbe l’applauso del trio Barbieri-Locatelli-Cannavacciuolo per l’impiattamento, cioè per l’aspetto estetico. Ma, assaggiandolo, i tre giudici di Masterchef non sarebbero altrettanto entusiasti: il cuoco ha dimenticato il sale. E cos’è il sale in un film? È la […]

continua »
Ida Meneghello
Diario di una spettatrice

Kiefer e l’innominabile

Il film documentario di Wim Wender su Anselm Kiefer è davvero un capolavoro: un ritratto lieve e grave al tempo stesso dell'artista che ha immerso la sua creatività nel baratro del Novecento

Le macerie sono macerie, in ogni tempo e in ogni luogo. Le macerie di Mariupol e di Gaza non sono solo le macerie del nostro presente, sono le stesse macerie di Berlino alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Ho pensato a questo vedendo il documentario, ma direi piuttosto il magnifico film, Anselm che Wim Wenders […]

continua »
Ida Meneghello
Diario di una spettatrice

Inferno Malesia

In "Come fratelli" il regista e sceneggiatore malese Jin Ong racconta la terribile sopravvivenza di due "clandestini" che appartengono al mondo intero

Nei bassifondi di una Kuala Lumpur che pare la Los Angeles distopica di Blade Runner fotografata nei colori acidi di un noir orientale, due giovani uomini legati da un rapporto d’affetto che li rende quasi fratelli si ingegnano nell’arte dura di sopravvivere in un mondo che non li vuole. Sono Abang e Adik, due orfani […]

continua »
Ida Meneghello
Diario di una spettatrice

Il segreto di Luchetti

Il nuovo film di Daniele Luchetti, "Confidenza", ricama sulla figura di un uomo in crisi e in preda alle sue paure (Elio Germano). Ma il ritmo e la musica non aiutano. E spesso si scivola nella noia

Avrei dovuto portare mio marito a vedere il nuovo film di Luca Guadagnino Challengers, a me non è piaciuto, ma lui che è un tennista appassionato magari si sarebbe divertito. Invece l’ho convinto a vedere il film di Daniele Luchetti Confidenza, così abbiamo litigato, noi che non litighiamo mai. Mi ha detto senza appello: con […]

continua »
Ida Meneghello
Diario di una spettatrice

Il tennis di Luca Guadagnino

“Challengers", il nuovo film di Luca Guadagnino, è ambientato nel mondo del tennis. Un classico triangolo d'amore con dialoghi banali e musica (non gradevole) a palla

Avevo un paio di motivi per vedere subito Challengers, il nuovo film di Luca Guadagnino ambientato nel mondo del tennis: come tutti sono una fan di Yannik Sinner e il tennis è da sempre la passione di mio marito che lo pratica da anni. Perciò mi ero già proposta di tornare a vedere il film […]

continua »
Paolo Petroni
Al Teatro La Comunità di Roma

La poesia di Sepe

“Femininum Maskulinum”, il nuovo spettacolo di Giancarlo Sepe, è davvero un sunto poeticamente perfetto di tutta la sua parabola creativa. Un percorso che si consuma alla ricerca della libertà

Mentre assistevo alla Comunità a questo nuovo, bello, vero spettacolo di Giancarlo Sepe, Femininum Maskulinum che dopo le repliche romane sarà alla Pergola di Firenze dal 23 al 28 aprile (che lo produce come Teatro della Toscana) mi è venuto in mente che fosse lo spettacolo della sua maturità. Una cosa ridicola, visto che Sepe […]

continua »
Ida Meneghello
Diario di una spettatrice

La musica è donna

"Gloria!" di Margherita Vicario è davvero un film da non perdere. Una storia d'epoca che aiuta a capire la forza della musica e quella delle donne

Parafrasando Pascoli, c’è qualcosa di nuovo oggi nel cinema italiano, anzi d’antico. E per dirla con quel gran genio di Geppi Cucciari: ho visto un film di donne che anche gli uomini possono capire. Di quale film sto parlando? Parlo di Gloria! (col punto esclamativo) scritto e diretto da Margherita Vicario, esordiente che finora faceva […]

continua »