Francesco Ceccamea

Immensa distesa di ghiaccio

Illustrazione di Thomas Qualmann Percorro l’immensa distesa. Faccio la strada a testa bassa, lascio che la pioggia mi entri nelle mutande e mi concentro solo a schivare cacche e sputi. Guardo le mie scarpe macchiate di sperma. Alzo gli occhi. Le gocce mi rendono cieco per qualche istante. Il circolo Fenalc dall’altra parte della strada. Le […]






continua »
Maria Grazia Manni

Se questa è una donna

Illustrazione di Francesco Parisi Ecco è successo. È sera. Sto sola a terra e non trafitta “da un raggio di sole” ma da tante, feroci coltellate. Forse non meritavo nemmeno tanta fatica. La stanza che ho rassettato questa mattina ora è imbrattata di sangue. Che peccato. I vicini però saranno contenti di non sentire più […]






continua »
Leopoldo Carlesimo

La principessa Sissi

Illustrazione di Giorgio Ortona Nel quartiere è nota come principessa Sissi. Abita un parallelepipedo di cartoni e plastiche costruito attorno a un carrello da spesa, agganciato a un palo d’angolo tra Via dell’Olmata e Santa Maria Maggiore. Il soprannome gliel’hanno affibbiato perché è tedesca. E, anche, perché è differente. Sissi è una barbona aristocratica. Quando […]






continua »
Giorgio Manacorda

Purgatorio

Illustrazione di Laura Barbarini La vita si alimenta di se stessa. Ognuno di noi si alimenta della vita degli altri. Tutto il resto è irrilevante, ammesso che esista. Finché c’è vita i sentimenti parlano attraverso i dolori del corpo. Un linguaggio come un altro, e non ho fatto altro per tutta l’esistenza adulta che provare […]






continua »
Marco Ciaurro

La gita pasquale

Illustrazione di Riccardo Ajossa La sera di Pasqua eravamo andati tutti insieme ad assistere alla santa messa nel Duomo di Lucca che è uno dei pochi che ancora raccoglie quella stimmung, quell’humus che l’arte, l’amore per l’arte rappresenta nel genio umano che dal nulla porta alla luce una cosa. San Martino è questa meraviglia dell’immaginazione coltivata nella mente umana fino […]






continua »
Carmen Pellegrino

Il viatico

Illustrazione di Giuseppe Modica Scoccate le dodici, la moglie si levò dalla sedia e si avviò verso il salotto, dove dal primo mattino si erano riuniti i cugini e i nipoti, più qualche gregario. Da una stanza all’altra c’erano sì e no venti passi ma lei – un donnone che dava l’impressione di smuovere masse d’aria […]






continua »
Nando Vitali

Là dove galleggiano le rose

Illustrazione di Pier Luigi Berto Là dove galleggiano le rose, il mare è calmo, solo l’oscillazione pigra delle onde. Quando accadde l’incidente sonnecchiavo sul ponte. A quell’ora di primo mattino l’aria prende il sapore del tempo sospeso. Sentii un tonfo secco e pensai subito che nel sonno mi fossi fratturato un dente. Mi capitava spesso […]






continua »
Angela Scarparo

Una telefonata

Illustrazione di Antonio Greco «Pronto, ciao. Ti volevo dire di venire a riprenderti tua figlia. Ha dato un calcio a Cinzia che mi stava aiutando a pulire, e ha sputato alla mia amica Chicca. Dici che sono io che la innervosisco? Be’, se è così allora, perché me la dai? Io sto bene anche nel […]






continua »
Fernando Coratelli

Il sottobosco

Illustrazione di Alfredo Zelli È stata la fame. Fame nera come la pelle. Adesso scivola e rotola fra gli sterpi, il cuore ritma il terrore che si annida nelle vene. Era fame. Solo fame. Non ha ucciso nessuno, ha solo mangiato. Non capisce l’accanirsi, le grida e i rantoli di odio. È rapido, veloce, però […]






continua »
Raoul Precht

A testa alta

Illustrazione di Giovanni Albanese Era entrato in campo a cinque minuti dalla fine, quando ormai pensava che sarebbe rimasto in panchina a vedere gli altri disputare l’incontro più combattuto, quello decisivo. Il contributo che poteva dare alla squadra era limitato, capiva le scelte dell’allenatore, eppure a bordo campo fremeva, riusciva a malapena a restarsene seduto […]






continua »