Gianni Cerasuolo
Allarme per la corsa all’oro geotermico

Il Brunello a vapore

In Val d'Orcia, a due passi da viti e uliveti prestigiosi e celebrati, si vuole piazzare una centrale geotermica con esiti incerti per la salute degli abitanti e la tutela dei prodotti. E scatta la mobilitazione generale...

Vogliono piazzare una centrale geotermica in Val d’Orcia, a due passi dalle viti del Brunello, a quattro dagli ulivi dell’Olivastra Seggianese, olio buonissimo. La vogliono sistemare in mezzo a colline verdi e marroni, così tranquille e ordinate che ti danno pace. Dovrebbero farla a Montenero d’Orcia, un cocuzzoletto di case che guarda il massiccio dell’Amiata. […]

continua »
Leone Piccioni
Diario di una cittadinanza onoraria

Le porte di Pienza

Un incontro inscritto nel destino quello tra il crtitico letterario e la città voluta da Pio II per mano di Rossellino. Quasi fortuito, dovuto - cicerone Emilio Cecchi con al seguito Ungaretti e Angioletti - a una deviazione sul percorso verso Firenze…

Per partecipare a Firenze a una riunione della rivista letteraria della Rai L’Approdo, in gran parte curata da me, andavamo in macchina con Emilio Cecchi, Giuseppe Ungaretti, G. B. Angioletti. Guidavo io. Giunti a San Quirico d’Orcia, Cecchi ci chiese se avevamo mai visto Pienza. Non l’avevamo mai vista. E deviando di pochi chilometri fummo […]

continua »