Giuseppe Grattacaso
La raccolta "Vivo così” di Nomos edizioni

Poesia delle incertezze

Alberto Toni con i suoi versi cammina lungo il confine tra il labirinto dell'io e il racconto che diventa mito: un percorso accidentato ma inevitabile

Alberto Toni fin dall’esordio in volume, avvenuto nel 1987 con La chiara immagine, procede nel suo cammino poetico con incedere severo e rigoroso. La sua poesia poggia sulla ferma convinzione che la parola sia un dono che possa svelare l’intimo segreto dell’esistenza, spiegare la misteriosa ragione del mondo. Nello stesso tempo il poeta è consapevole […]

continua »
Giuseppe Grattacaso
È uscita la raccolta "Origini"

Armonia Pontiggia

Interlinea ha raccolto le poesie di Giancarlo Pontiggia: un movimento armonico continuamente aggredito dal male che segna la condizione umana

La poesia di Giancarlo Pontiggia è costantemente tesa alla formulazione di un dettato preciso e nitido, alla traduzione del pensiero, anche quando questo comporti un forte sentimento di inquietudine, una profonda apprensione, in un ritmo pacato e fortemente controllato. Fin dagli esordi, avvenuti negli anni Settanta sulle pagine della rivista Niebo e all’interno della fortunata […]

continua »
Roberto Mussapi
Every beat of my heart, la poesia

Il canto di Moby Dick

Nelle liriche di Herman Melville appaiono i suoi temi narrativi e si ravviva il ricordo della gioventù. Perché per il grande narratore di storie supreme, l'unica vita è in mare e la lontananza da quell'elemento è soffocante, pura prigionia, perdita dell’immaginazione

Herman Melville, l’autore di Moby Dick, uno dei libri supremi, e di capolavori come Benito Cereno, Billy Budd, dei romanzi esotici nei Mari del Sud Omoo e Typee, scrisse importanti poesie di mare in cui appaiono i suoi temi, e, direttamente come in ogni composizione lirica, arde il ricordo della gioventù in mare. Il più […]

continua »
Loretto Rafanelli
Poesia: originalità di Monia Gaita

Tra cuore e terra

Spazi personali, invenzione frizzante, apertura a nuove esperienze linguistiche. Nel solco della memoria e delle emozioni. Con la sua settima raccolta di versi, la poetessa irpina si conferma una voce autorevole della poesia femminile italiana

Dallʼeditore Passigli ricevo un libro della poetessa Monia Gaita, di cui non conosco, oltre alla persona, la produzione poetica passata, ben sei raccolte. Ma di questo ultimo, Madre terra, conviene che dica, perché sicuramente si tratta di un lavoro prezioso. La Gaita evidenzia una scrittura assai originale, non compromessa con schemi abusati, siano essi un […]

continua »
Loretto Rafanelli
Il primo titolo di una nuova collana di qualità

Poeti in conversation

Un incrocio di voci poetiche. È questo il tratto distintivo di una raccolta curata da Roberto Mussapi che entrando nel “cortile” dei più amati (da Whitman a Omero, da Keats a Catullo, da Villon a Melville), ne amplifica il canto e lo attraversa nella sua personale traduzione

Una nuova collana di poesia, dal bellissimo nome “Ginestra dell’Etna”, diretta da Maurizio Cucchi e Antonio di Mauro, per la catanese Algra Editore dell’appassionato Alfio Grasso, è di per sé un lieto evento; che poi la prima uscita sia un libro di Roberto Mussapi, mi pare che si possa dire di un bellissimo regalo, che […]

continua »
Roberto Mussapi
Every beat of my heart, la poesia

Fiabe del dolore

Non ha pubblicato alcun libro Sabrina Crivelli, solo poche liriche su una rivista seria. I suoi versi sono riconoscibili per la cristallina fragilità della loro durezza...

Un’algida vertigine, memoria e sentimento raggelati in nome del verso, e tramutati in una sorta di fiaba. Versi brevi, incantanti, di cristallina semplicità, come il suono di un carillon, il contrario della poesia sentimentale, autoreferenziale. Una goccia del fuoco azzurro che alimentò i versi della Dickinson, grande poeta che non mi risulta tra i maestri […]

continua »
Mario Dal Co
Una raccolta pubblicata da Archinto

Guerra a D’Annunzio

Nelle lettere inviate dal fronte della Grande Guerra, Giuseppe Ungaretti esprime il dolore della sua identità di soldato e se la prende con il Vate, «eterna modella che fa le moine mentre qui si muore».

«Le ventisei lettere, qui per la prima volta pubblicate, furono scritte da Giuseppe Ungaretti a Mario Puccini tra il marzo e il dicembre del 1917», così il curatore Francesco de Nicola (Giuseppe Ungaretti, Lettere dal fronte a Mario Puccini, Archinto, 2015, 16 euro) presenta la raccolta. Le lettere sono scritte dal fante Ungaretti e sono […]

continua »
Loretto Rafanelli
“Il segreto” di Roberto Carifi

Il dolore necessario

Nella nuova raccolta continua il confronto estremo del poeta pistoiese con le asperità della vita, con l’incombenza della morte e il dolente cantilenare dei versi fa male. Eppure è un male consolante, appagante nella sua umanità. Come accade solo nella vera poesia…

Della poesia di Roberto Carifi ho scritto più volte, sottolineandone le coordinate e lo strenuo confrontarsi con le molteplici asperità della vita, ma è sempre doveroso riprendere i fili della sua scrittura e parlare delle nuove versioni, del suo camminare sull’orlo del precipizio. Oggi ci giunge un esile libretto, con trentasei poesie di questi ultimissimi […]

continua »
Giuseppe Grattacaso
«Notizie del mondo» per lo Specchio

Poesia dell’irrazionale

Esce l'ultima raccolta di Philip Levine, il poeta da poco scomparso: uno sguardo partecipe e pacato sugli eventi piccoli e grandi, nel tentativo di ricostruire liberamente il passato

Immergersi nella lettura dello straordinario libro di poesie che è Notizie del mondo di Philip Levine, recentemente pubblicato nella collana Lo Specchio di Mondadori, è come fare un viaggio nell’irrazionalità dell’esistenza: si scoprono luoghi e avvenimenti a tratti meravigliosi, in altri casi terribili, comunque sempre sorprendenti e degni di essere raccontati, che dicono che la […]

continua »
Roberto Mussapi
Every beat of my heart, la poesia

Il raggio di Shakespeare

I poeti vengono sempre e ancora pervasi dalla luce del Bardo che suscita nuovi sogni. Così Roberto Mussapi, sollecitato dalla rassegna teatrale “Shakespeare Imago Mundi”, ridà voce a Ariel. In anteprima su Succedeoggi…

Da tempo scrivo monologhi, o parti di monologhi, da Shakespeare. È un fatto non raro. Shakespeare, come Dante, e anche di più, data la sua diffusione mondiale da sempre in quanto autore di teatro, ispira meditazioni, versi, opere. Penso alle poesie su personaggi shakespeariani di alcuni grandi del Novecento, tra cui svettano quelle di Wole […]

continua »