Luca Fortis
Il 22 marzo all'ex Asilo Filangeri di Napoli

L’Africa napoletana

Il poeta keniota di lingua swahili Mahmoud Ahmad Abdulkadir “Ustadh Mau” incontra i poeti flegrei Mimmo Grasso e Roberto Gaudioso e il gruppo musicale KiliVes: uno strano "esperimento"

Martedì prossimo 22 marzo, alle ore 19, all’ex Asilo Filangeri di Napoli, il poeta keniota di lingua swahili Mahmoud Ahmad Abdulkadir “Ustadh Mau” incontra i poeti flegrei Mimmo Grasso e Roberto Gaudioso e il gruppo musicale KiliVes (Angela Lyimo e Pino Ruffo). L’evento sarà animato dalla docente di Letteratura Swahili dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” […]






continua »
Luca Fortis
Statue, avori e bassorilievi

Il volto dell’Africa

Al Mudec di Milano, la mostra “Africa, la terra degli spiriti” racconta come la cultura europea ha assorbito quella tradizione. Fatta di corpi, illusioni e misticismo primordiale

Curare una mostra sull’arte africana è sempre molto complesso. L’accusa di avere una visione colonialista è dietro l’angolo. Eppure ormai non dovremmo più cadere in certi tranelli e lasciare le riflessioni sul colonialismo agli storici. Un incontro tra popoli, anche se avvenuto sotto l’egida del più brutale colonialismo, rimane pur sempre un incontro. Se molti […]






continua »
Luca Fortis
Storia e Memorie in pericolo

La guerra di Palmira

L'Isis ha preso Palmira: uno dei siti archeologici più importanti dell'Asia è a rischio. Perché i terroristi hanno paura del passato? Perché il mondo islamico non fa nulla per evitare lo scempio?

Dopo giorni di incertezza, l’Isis ha conquistato il sito archeologico di Palmira in Siria. L’esercito islamico ha già decapitato vari collaboratori del governo di Bashar al Assad e il mondo trema per la sorte delle rovine romane e degli abitanti della città moderna: pare che alcune colonne siano stati già distrutte! L’Isis ha già devastato vari […]






continua »
Luca Fortis
Cartolina dalla Germania

Dervisci a Berlino

Visita guidata al Berghain, il tempio della cultura underground berlinese. Tra musica techno e luci ipnotiche, ogni giorno migliaia di persone fanno quasi un’esperienza mistica

La pioggerellina fine riempie l’aria di Berlino, i vagoni della metro scorrono sulle rotaie in superficie. Uno dopo l’altro, appaiono il giardino zoologico, l’isola dei musei e il parco Tiergarten. I palazzi antichi, sopravvissuti alla seconda guerra mondiale e alla guerra fredda, si alternano alle moderne architetture create dai più grandi architetti internazionali dopo la caduta del […]






continua »
Luca Fortis
Cartolina dal Libano

Le gru di Beirut

Incontro con la celebre fumettista libanese Raphaelle Macaron: «Il mistero della mia città sta nel suo morire e rinascere continuamente. Come fosse un perenne cantiere in cerca di nuova vita»

Il vento accarezza le teste, i riflessi della luna fanno assumere strani colori ai bicchieri colmi di vino rosé della valle della Bekaa. Mentre le voci dei ragazzi libanesi riempiono l’aria del roof top del Centro Culturale Arabo Saifi Urban Garden, Beirut in tutte le sue multiformi anime si stende fino al mare. La città […]






continua »
Luca Fortis
Lettera dal Cairo

L’Egitto in cammino

Dopo lunghi travagli, il colosso nordafricano si avvia a una lenta fase di stabilizzazione. Fatta di rilancio economico e moderazione religiosa, come dice il presidente/militare Al Sisi. Ne parliamo con la Shahira Mehrez, militante femminista

Il Cairo, nonostante tutti i suoi problemi, sembra un’oasi di pace in mezzo alla polveriera araba. Pochi mesi fa nessuno lo avrebbe detto, ma alla fine, quello che si riteneva uno dei paesi più instabili del Medio Oriente, si sta rivelando il centro da cui passano molte delle trame per una possibile pacificazione dell’area. Per […]






continua »
Luca Fortis
I luoghi comuni sulla "gioventù bruciata"

Ballando sul precipizio

Discoteche, alcol, droga: sempre più spesso si parla di questi temi in modo preconcetto. E invece far chiarezza, laicamente, su piacere e pericoli sarebbe utilissimo a evitare rischi

Colpisce negativamente il dibattito che si è aperto dopo i recenti casi di cronaca legati al probabile uso di droghe chimiche. Da giorni, i giornali sono pieni di reportage sul cosiddetto mondo delle discoteche e non si può non notare come molti di essi descrivano in maniera caricaturale e ideologica una realtà molto più complessa. […]






continua »
Luca Fortis
L'impero di Putin visto dalla Metro

Sotto Mosca

Sulle strade di Mosca regnano opulenza e aggressività; sotto, nella metropolitana, l'umanità dolente dei moscoviti dimenticati da Putin dialoga con l'utopia comunista

Il nevischio cade piano piano come in una magica danza. Pare di sentire le note di un pezzo di Čajkovskij. Lentamente i fiocchi di neve cadono, per poi risalire sospinti dal vento e ancora riscendere sfiorando i tetti delle berline, dei suv e delle altre macchine di grande cilindrata che imbottigliano il traffico di Mosca. […]






continua »
Luca Fortis
La scena al centro dei conflitti

Fare teatro in Libano

«C'è sempre in Medio Oriente una nuova emergenza. Una delle poche risposte che abbiamo è l'importanza di porre domande grazie al teatro»: parla Hashem Adnan, fondatore del collettivo Zoukak

Il sole primaverile incomincia a scaldare l’aria di Beirut. La città è come sempre piena di energia, anche se la sua vitalità rimane sempre contraddittoria, a volte difficile da cogliere. I libanesi oscillano tra una volontà di oblio dei drammi del passato, che spesso rasenta la superficialità, ad una consapevolezza della propria cultura estremamente raffinata. […]






continua »
Luca Fortis
Parla l'artista napoletana

La pittura sensoriale

«La mia pittura appartiene allo spazio e nasce dallo spazio, sconfina, supera i limiti fisici della bidimensionalità e diviene istallazione»: incontro con Mariangela Levita

Entrare nella casa napoletana dell’artista Mariangela Levita, è un viaggio attraverso mille sensazioni diverse. Si è avvolti in un vortice in cui appaiono antiche piastrelle partenopee, opere astratte dai tocchi mistici e sensoriali, antichi mobili napoletani e oggetti che parlano della Campania, di Londra o di Berlino. Affacciandosi dalla finestra, appare il Golfo di Napoli […]






continua »