Marco Emanuele
Sergio Zoppi su “Questioni meridionali”

Progettare il Sud

Si presenta domani a Roma il volume dedicato alla rivista che indagando sui problemi del Mezzogiorno d’Italia li indicava come vera e propria questione nazionale. Dopo quasi novant’anni, un’emergenza che si ripropone con uguale drammaticità

In occasione del 70° anniversario della Svimez (Associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno) si presenta domani a Roma, alle 16,30 presso la Biblioteca dell’Associazione (via di Porta Pinciana 6), il libro di Sergio Zoppi “Questioni meridionali – Napoli 1934-1943”. Oltre all’autore, intervengono Adriano Giannola (Presidente della Svimez che ha firmato l’introduzione al volume), Piero […]

continua »
Marco Fiorletta
Due libri che fanno discutere

Un’altra Resistenza

Alla riscoperta di Alfredo Pizzoni, quello strano “banchiere” che guidò il Cnl dell'Alta Italia e finì nel dimenticatoio perché non aderì ai due partiti egemoni del Dopo Guerra

Iniziare a leggere un libro sulla Resistenza sapendo che l’autore è un sostenitore della teoria che ci fu quasi una appropriazione indebita da parte della sinistra, comunisti e socialisti, della lotta di liberazione è dura. Parlo del libro di Tommaso Piffer Il banchiere della resistenza, Mondadori 2005 fuori catalogo ma ancora reperibile con un po’ […]

continua »
Oliviero La Stella
Regali di Natale

Il suono del silenzio

Il celebre violoncellista ha scritto per Il Mulino un saggio sul Silenzio. Che non è solo il contrario del fracasso contemporaneo, ma anche, se non soprattutto, uno stile di vita

Tra i libri letti nel corso dell’anno ce n’è uno che metterei nella mia ideale cassetta degli attrezzi. Si tratta infatti di uno di quei testi ai quali è utile ricorrere di tanto in tanto per apportare le correzioni di rotta – piccole o grandi – sempre necessarie nella nostra esistenza. Per compiere questo genere […]

continua »
Marco Scotti
Il Mulino pubblica "Morire di austerità"

Bini Smaghi pensiero

L'economista che, fino all'arrivo di Draghi, ha seduto nel board della Bce, analizza la crisi europea e tutti gli errori fatti, dal rigore eccessivo all'assenza di regole bancarie (e finanziarie). E, come se negli anni non avesse condiviso certe scelte, si scopre quasi "grillino"...

Una critica a tutto campo, senza esclusione di colpi, alle politiche economiche e monetarie attuate fin qui dall’Unione Europea. A farle, in un libro intitolato Morire di austerità (Il Mulino), non un grillino dell’ultima ora o un pericoloso sovversivo, ma un uomo che l’Europa la conosce a menadito, essendo stato membro del board della Bce […]

continua »