Roberto Mussapi
Every beat of my life

D’Annunzio il Mago

Occorre abbandonarsi al suono dei versi del Vate, riavvicinarsi al poeta sensuale e ultradotato che fa coincidere la poesia con la vita, che si destreggia nella lingua creando incanti emotivi e prodigiose illusioni. Un’antologia curata da Roberto Mussapi sarà utile guida…

La lingua del poeta pare attingere allo stupore degli stilnovisti, ma crea musica percepibile dai sensi: la giuliva torma di uccelli, l’onda vocale, lei che recide i fiori più vivaci… E poi, all’improvviso, alle spalle, lo cinge e gli si offre, nell’incanto del viale che finisce sul mare. Questa è una delle liriche che ho […]

continua »
Nicola Bottiglieri
A proposito di “Retrato, personaje y fantasma”

Noi, visti da lontano

Il critico letterario messicano Christopher Domínguez Michael analizza la letteratura italiana del Novecento con D'Annunzio, Malaparte e Pasolini: una chiave inedita per capire come ci vede il mondo

Quale letteratura italiana viene letta all’estero, e in particolare in Messico? Questa domanda non è retorica, né inattuale, dopo le polemiche scatenate dal successo dei romanzi di Elena Ferrante negli Stati Uniti, dove la scrittrice viene vista come la punta più avanzata della letteratura italiana. La vitalità di una cultura dipende anche dalla capacità di […]

continua »
Leone Piccioni
Una (ri)lettura per il 2018

Toccati da “Alcyone”

Breve “visita” alla raccolta di Gabriele D’Annunzio che alla sua apparizione dette una scossa importante alla poesia italiana, ferma a Carducci. Ci guida Leone Piccioni, con una scelta dei versi da lui preferiti, quelli «che ti toccano nel profondo e non ti abbandonano più»

Il 1903 è una data molto importante per la storia della poesia italiana contemporanea: esce l’Alcyone di Gabriele D’Annunzio. È una bella scossa di cui non ci si può non accorgere. Benedetto Croce invece non si fa spostare di un centimetro di fronte a quella vasta, comunque interessante, in gran parte nuova e penetrante opera […]

continua »