Anna Camaiti Hostert
Un lavoro di Murri e Rosati

Scandaloso cinema

Esce in dvd un documentario sul rapporto (difficile) tra cinema e censura. Dalle pretese della Dc sulla morale privata a quelle del Pci sul morale pubblica

A ben guardare fin dal sottotitolo di Scandalo in sala, La sfida tra Potere e Cinema in Italia, il documentario in uscita in home–video con Istituto Luce- Cinecittà, adesso in vendita nelle librerie e su Amazon, dove alla P maiuscola di Potere si oppone la C altrettantomaiuscola di Cinema, propone  una dicotomia che li ha […]

continua »
Giuliana Vitali
Una riflessione tra poesia e cinema

Sterminator Leopardi

Il rifugio nella poesia, la vitalità umiliata, la gobba, le puttane e l'«aria buona» di Napoli: il Leopardi di Martone/Germano è un rivoluzionario mancato; che rivolge la violenza contro se stesso

«Così ho pensato di andare verso la grotta, in fondo alla quale, in un paese di luce, dorme, da cento anni, il giovane favoloso»: queste le parole di Anna Maria Ortese, dette durante una visita alla tomba di Giacomo Leopardi nel Parco Virgiliano di Piedigrotta, a Napoli. Il giovane favoloso, così lo chiama; appellativo ripescato […]

continua »
Alessandro Boschi
La scomparsa di un maestro

Oltre il cinema

Il cinema di Manoel de Oliveira aveva il merito incomparabile di lasciare l'anima in sospeso, come se la traccia dei suoi film proseguisse nello spazio e nel tempo

Purtroppo non è un pesce d’Aprile tardivo. È morto davvero Manoel Cândido Pinto de Oliveira, che il prossimo dicembre avrebbe varcato la soglia dei 107 anni, centosette. Tanti quanti il cinema, o quasi. Per chi aveva adorato ogni fotogramma del suo cinema, questo è davvero un giorno di lutto. Ripercorrere la sua carriera sarebbe davvero […]

continua »
Valentina Mezzacappa
Il documentario “Dal profondo”

Il cinema di miniera

Valentina Pedicini ha realizzato un bellissimo film sull'unica donna perito minerario italiano, al Carbosulcis. Una storia pubblica e privata di fatica, dolore, solitudine e sogni

«Ma anche nei giorni senza vento l’aria puzzava sempre di qualcosa di sotterraneo: zolfo, ferro, carbone oppure acido. E il carbone si posava sui bianchi fiori dell’elleboro invernale, insistente, incredibile come una manna nera che scendesse dai cieli maledetti». Questo è l’aspetto che più colpisce della descrizione che D.H. Lawrence fa di Wragby, la nuova dimora di […]

continua »
Alessandro Boschi
La scomparsa del grande attore

Robin, il trasformista

Omaggio a uno dei protagonisti più generosi di Hollywood. Un uomo che ha saputo trasformarsi in maschera. Senza nascondere mai il suo "male di vivere”

Uno dei siti italiani tra i più cliccati ha aperto un referendum su quale sia il film più bello di Robin Williams, invitando i lettori ad indicare le proprie preferenze. Altrove si raccolgono le testimonianze di cordoglio di amici e colleghi, perfino del presidente Obama, amico, che si unisce al dolore per la perdita del […]

continua »
Nicola Bottiglieri
La malizia del sesso

Dopo Laura Antonelli

Dopo il lutto, dopo le lacrime, dopo i sensi di colpa, dopo lo spettacolo della fine si può finalmente riflettere sulla funzione di Laura Antonelli nella trasformazione dell'erotismo nell'Italia contadina

La morte di Laura Antonelli mi ha buttato in uno stato di tristezza. Non tanto per le caratteristiche della morte avvenuta in solitudine (infatti ben più straziante è stata la fine di Anita Ekberg, altra diva radiosa degli anni Settanta e Ottanta, finita su una sedia a rotelle) ma per tutto quello che lei ha […]

continua »
Andrea Carraro
Uno spettatore a zonzo

Cinema da ritrovare

Da Visconti a Pasolini, da Branagh a Von Trier a Wim Wenders: il bello e il brutto dei vecchi film ritrovati un po' per caso. Per capire come è cambiato il nostro immaginario

Mi sarebbe piaciuto tanto fare il critico cinematografico, un tempo, all’epoca di Diario, una ventina d’anni fa, quand’ero giovane e non vedevo limiti alle mie ambizioni scrittorie. Lo proposi calorosamente anche a Nicola Fano e a Enrico Deaglio che dirigevano la rivista, alla quale collaboravo, ma per quell’incarico era già stato scelto Marco Lodoli, e, […]

continua »
Alessandro Boschi
A proposito della Mostra

La nicchia di Venezia

Il cartellone della rassegna veneziana punta molto sui vezzi dei cinefili e poco sui gusti del pubblico. Malgrado Martone, Bogdanovich e Fatih Akin

A dimostrazione che dalla politica non solo non se ne esce ma spesso se ne muore, prima di entrare nel merito dei contenuti della prossima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia non possiamo fare a meno di citare le parole del Presidente della Biennale Paolo Baratta: «Nel mondo vi era il pericolo che […]

continua »
Alessandro Boschi
Verso la presentazione della rassegna

Quei Leoni pallidi

La scelta del presidente della giuria e dei premi alla carriera è molto sottotono rispetto alla tradizione della Mostra del cinema di Venezia. Un vero peccato!

Se ci aveva lasciato perplessi la scelta del Presidente di giuria della Giuria della prossima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, ancora più perplessi e sorpresi ci lascia la scelta del direttore Alberto Barbera dei due Leoni d’oro da assegnare alla carriera. Per carità, trattasi di due personaggi di enorme spessore, ma quelle della montatrice […]

continua »
Elisa Campana
Cartolina da Londra

L’ultimo Macbeth

Michael Fassbender e Marion Cotillard interpretano l'infernale coppia shakespeariana nel film di Justin Kurzel. «Ma quel ci interessa è il lato umano della cattiveria»

«Fair is foul and foul is fair/ Hover through the fog and filthy air». I primi iniziali versi racchiudono già quel hurlyburly, quel vortice di surreale tumultuosità che ci accompagnerà fino alla caduta del sipario finale. In Macbeth ritroviamo il dramma di un uomo accecato dal potere e dall’ambizione, una bramosia così sfrenata da spingerlo […]

continua »