Angela Di Maso
Visto al Bellini di Napoli

Bordello da sogno

Carlo Cerciello riporta in scena (con Fulvia Carotenuto e Imma Villa) "Bordello di mare con città" di Enzo Moscato: uno spettacolo che fa dell’intuizione, e non solo della deduzione, il suo più grande mezzo di coinvolgimento del pubblico

La stagione del Teatro Bellini di Napoli è stata inaugurata da Bordello di mare con città spettacolo formato da un cast stellare: alla drammaturgia Enzo Moscato, alla regia Carlo Cerciello, in scena le attrici migliori del momento: Fulvia Carotenuto, Imma Villa, Cristina Donadio, con Ivana Maione, Lello Serao, lo stesso Enzo Moscato e la giovane […]






continua »
Angela Di Maso
Ritratto d'artista

«Le mie amiche parole»

«La parola, in scena, è l’amica principale, quella con cui ho l’intimità maggiore. Ma per salvare il teatro, bisogna insegnarlo nelle scuole». Parla Michele Sinisi

Nome e cognome: Michele Sinisi. Professione: Attore. Età: 40 anni. Da bambino sognavi di fare l’attore? L’architetto. Cosa significa per te recitare? Piacere (sostantivo e verbo). Il tuo film preferito? C’era una volta in America. Il tuo spettacolo teatrale preferito? Cara professoressa, regia Valerio Binasco. Qual è l’attore da cui hai imparato di più? Valerio […]






continua »
Angela Di Maso
Al San Ferdinando di Napoli

Vaudeville Liolà

Arturo Cirillo con Massimiliano Gallo mette in scena “Liolà” di Pirandello: roba, fertilità e sterilità segnano uno spettacolo verista perfettamente riuscito

È affidata ad Arturo Cirillo l’apertura ufficiale, al San Ferdinando, della stagione teatrale dello Stabile di Napoli, regista ed interprete di Liolà di Luigi Pirandello. Protagonista Massimiliano Gallo. In scena, con Cirillo e Gallo, un ricco cast: Milvia Marigliano, Giovanna Di Rauso, Giorgia Coco, Sabrina Scuccimarra, Antonella Romano, e poi Viviana Cangiano, Valentina Curatoli, Giuseppina […]






continua »
Angela Di Maso
Ritratto d'artista

Il teatro delle parole

«La scena è il luogo della parola, e la parola si attua in tutte le sue dimensioni solo nella scena. Non sono antitetiche, sono complementari». Scrivere secondo Fabrizio Sinisi

Nome e cognome: Fabrizio Sinisi. Professione: Drammaturgo. Età: Ventotto. Quando nasce la tua passione per la drammaturgia e quando hai deciso di farne un mestiere? Ho iniziato a scrivere poesie e racconti quando avevo otto anni; il tentativo di scrivere per il teatro è nato molto più avanti. Quando ho iniziato a collaborare con la Compagnia […]






continua »
Angela Di Maso
Ritratto d'artista

Marinoni docet

Vita e teatro secondo Laura Marinoni: «Per fare l'attrice bisogna usare al meglio i cinque sensi. Ma soprattutto il sesto. Del resto, in scena non servono solo memoria storica o physique du rôle, ma molte altre cose imperscrutabili…». Torna la nostra rubrica

Nome e cognome: Laura Marinoni. Professione: Trapezista. Età: Da non credere. Da bambina sognavi di fare l’attrice? Prima di nascere. Cosa significa per te recitare? Godimento. Il tuo film preferito? Rosemary’s baby di Roman Polanski. Il tuo spettacolo teatrale preferito? (Fatto da te o da altri) Troppo difficile… Qual è l’attrice da cui hai imparato […]






continua »
Angela Di Maso
Al Napoli Teatro Festival Italia

La Medea buona

La Medea di Emma Dante, arricchita dalle musiche dei fratelli Mancuso, non è cattiva. È una donna il cui cuore è stato spezzato: ha subito un danno, e chi sopravvive a un danno diventa molto pericoloso

Reduce dal successo unanime di pubblico e di critica al Teatro des Bouffes du Nord di Parigi, Verso Medea di Emma Dante approda al Napoli Teatro Festival Italia, riscuotendo altrettanti consensi. Ai fratelli Enzo e Lorenzo Mancuso, grandi musici di tradizione sicula, l’onere di accompagnare lo spettatore nella città di Corinto, attraverso il loro canto […]






continua »
Angela Di Maso
Al Napoli Teatro Festival

Animali metropolitani

Carlo Cerciello e Imma Villa hanno messo in scena mirabilmente “Animali notturni” dello spagnolo Juan Mayorga. Uno spettacolo sul rapporto tra cultura e subculura, tra potere e schiavitù

Reduce dal successo con Fedra al Teatro Greco di Siracusa, Carlo Cerciello ritorna in patria partenopea con Animali notturni di Juan Mayorga, un progetto firmato per il Napoli Teatro Festival Italia. Protagonisti mirabili: la sua musa prediletta, Imma Villa, Lello Serao, Luca Saccoia, Sara Missaglia. Una città metropolitana in miniatura simbolo di un luogo non […]






continua »
Angela Di Maso
Al Napoli teatro Festival Italia

St/ll & Godot

“St/ll” di Shiro Takatani mescola tutti i generi del teatro giapponese tradizionale per arrivare a una sintesi spettacolare che richiama, per noi occidentali, l'essenzialità di Beckett

St/ll di Shiro Takatani è stato il secondo, attesissimo appuntamento con il teatro internazionale fortemente voluto da Franco Dragone per la nona edizione del Napoli Teatro Festival Italia. Chi si aspettava di vedere teatro giapponese tradizionale o danza delle geishe, nonostante il nome di Takatani richiamasse alla più sofisticata tecnica ed avanguardia artistica, non è […]






continua »
Angela Di Maso
Al Napoli Teatro Festival Italia

Le mani di Kiss&Cry

Kiss&Cry, lo spettacolo che ha inaugurato la kermesse napoletana, è un piccolo capolavoro di poesia e perfezione esecutiva: una storia in miniatura raccontata (genialmente) con le dita

Quando Franco Dragone, direttore artistico del Napoli Teatro Festival Italia in una primissima intenzione, più che presentazione – ma in realtà già aveva deciso – discusse con la stampa di quale fosse la sua idea di teatro e soprattutto che tipo di spettacoli avrebbe voluto per questa nona edizione del Festival, tra le tante osservazioni […]






continua »
Angela Di Maso
Ritratto d'artista

Sempre più in là!

Ciro Masella: «A me piace recitare in spettacoli che non cercano l’esattezza ma la verità. E invece troppi saltano, dal proprio, sul carro più prestigioso, più ricco, più potente...»

Nome e cognome: Ciro Masella.     Professione: Attore/regista. Età: 42 (portati bene!). Da bambino sognavi di fare l’attore? Sì. Cosa significa per te recitare? Respirare. Essere tutt’uno col mio daemon. Quindi “Essere”. Il tuo film preferito? A pari merito Amarcord di Fellini e Manhattan di Woody Allen. Il tuo spettacolo teatrale preferito? (Fatto da te o […]






continua »