Paolo Ranfagni
La disunità europea

Vacanze in Grecia

La crisi greca sembra aver trovato una soluzione riformista. Che cosa è rimasto dell'allegra brigata di cavalieri italiani (da Vendola a Grillo) che andarono in pellegrinaggio il giorno del no?

In molti hanno partecipato con passione alla drammatica vicenda di Alexis Tsipras, leader di Syriza, che, dopo aver schiaffeggiato l’Europa con l’arma del referendum, ha finito, a forza o a ragione, per vestire i panni dello statista e cimentarsi nella titanica impresa di salvare il suo paese. Più nessuno pare invece tenere a mente il […]

continua »
Angela Di Maso
Ritratto d'artista

«Essere, sottraendo»

Il teatro secondo Cristiana Minasi e Giuseppe Carullo: «Sapete chi sono i nostri veri maestri? Tutti quelli che ci hanno guardato negli occhi»

Nomi e cognomi: Cristiana Minasi e Giuseppe Carullo. Professioni: Cristina: Attrice, regista, drammaturga, avvocato. Giuseppe: Attore, regista, drammaturgo.  Età: Cristiana: 34. Giuseppe: 36 Da bambini sognavate di fare gli attori? C: Non credo, da bambina vivevo, dunque agivo, avrò nascostamente sognato di non diventare mai grande. G: Sì. Cosa significa per voi recitare? C: Essere, sottraendo. G: Io non […]

continua »
Odetta Melazzini
Radiografia del terrorismo/6

Jihad, le guerre sante

Il termine «jihad», in origine, aveva due significati: applicarsi alla difesa (armata) dell'islam o applicarsi alla difesa e alla diffusione della religione musulmana. Da qui sono discesi equivoci e conflitti

Il termine jihad, oggi comunemente tradotto come “guerra santa” in maniera più o meno impropria, ha un significato ben preciso. In arabo letteralmente jihad vuol dire “esercitarsi”, “applicarsi a qualcosa”. Sostanzialmente jihad, in quanto applicarsi con tutte le proprie forze, ha acquisito due significati, distinti non correlati, «applicarsi con tutte le proprie forze in difesa […]

continua »
Simonetta Milazzo
Una mostra da non perdere

L’arte è natura?

Il Museo Bilotti di Roma rende omaggio a Claudio Palmieri pittore e scultore: un artista che ha sempre cercato la luce nel buio e «l'anti-naturalismo nella natura». In un continuo gioco di contrasti

Trenta anni di attività. Claudio Palmieri li celebra con una mostra antologica “a tema” e il Museo Bilotti di Villa Borghese a Roma la ospita, con ingresso gratuito, fino al 12 aprile 2015. “NATURAL-MENTE”, questo il titolo, è un’ampia selezione di sculture, pitture e fotografie che tracciano un percorso che si snoda in un esauriente […]

continua »
Silvio Perrella
Grande concerto a Milano

La musica scura

Al Blue Note è tornata Joyce Moreno. La grande artista brasiliana ha riscaldato la nostalgia dei classici: e il pubblico - come sempre - è stato tutto per lei

Per l’appassionato di musica jazz di passaggio a Milano, una visita al Blue Note è d’obbligo. Una volta si andava al Capolinea; ci s’andava in tram con il 19, seguendo attraverso il finestrino lo scorrere del Naviglio. Il Blue Note si trova in via Borsieri, in quel quartiere chiamato Isola dove salgono alti dei nuovi […]

continua »
Mario Dal Co
«L’Italia che vorrei» di Stefano Lorenzetto

Cercasi responsabilità

In un libro-intervista l'imprenditore Fabio Franceschi spiega la differenza tra lavoro e spreco: la responsabilità diretta di ciascuno nel risultato finale. Con questo articolo l'economista Mario Dal Co inizia a collaborare con Succedeoggi

L’Italia che vorrei (Marsilio, euro 14) è un’intervista di Stefano Lorenzetto, brillante giornalista veronese, a Fabio Franceschi, brillante imprenditore padovano, che ha fatto della sua azienda, Grafica Veneta S.p.a., un modello di efficienza, puntando sull’innovazione tecnologica e organizzativa. Questo binomio, tecnologia e organizzazione, può fare il successo delle aziende, ma è anche la chiave del […]

continua »
Giuseppe Grattacaso
Il «Festival delle lettere» a Milano

La pubblica intimità

Stefano Gabbana ha scritto una lettera d'amore (finito) a Domenico Dolce e l'ha recapitata tramite il Corriere della sera: non si scrive più a una persona, ma al pubblico. Evviva!

«Caro Domenico, non ti ho mai scritto una lettera. Forse perché tra noi non c’è mai stato bisogno di tante parole. Ci siamo sempre intesi con uno sguardo. Questa è la prima volta che ti scrivo e, devo confessartelo, tutto questo mi sembra strano». In effetti, un po’ strano è: non tanto che l’autore della […]

continua »
Jolanda Bufalini
Teatro e danza per rinascere

L’Aquila immaginaria

La rassegna “Cantieri dell'immaginario” è un'occasione per tornare nel cuore della città ferita. Dove la guerra per la ricostruzione negata continua. Anche a colpi di inchieste

Gli aquilani si sono accalcati, la sera dell’8 agosto, nei cortili dei palazzi Cappa Camponeschi, di palazzo Paone. Non tutti sono riusciti a entrare per assistere alle rappresentazioni. Quelli che non sono arrivati in tempo, hanno aspettato pazientemente. L’obiettivo era solo secondariamente assistere agli spettacoli, motivo di molto maggiore interesse era entrare nei cortili dei […]

continua »
Andrea Carraro
Dialoghetto sull'invidia

Il poeta bannato

Tra intellettuali (veri o presunti), essere stato "bannato" da un amico sul social network è il peggior insulto possibile. Peggio se per ragioni estetiche

“Hey, m’hai bannato…” “Che cosa?” “Mi hai tolto l’amicizia…” “No… Ma scherzi!?” “Beh, non si è tolta mica da sola…” “Alle volte succede… Mi è già successo… È il sistema…” “O il lupo mannaro…” “Perché fai dello spirito? Dico sul serio… Ogni tanto Fb fa di questi scherzi… Ti avevo detto di quella volta che…” […]

continua »
Alessandro Boschi
Visioni contromano

Il mistero autismo

«ADHA – Rush hour» di Stella Savino e “The dark side of the sun”, di Carlo Shalom Hintermann: due film che parlano di bambini. Dalla parte dei bambini!

L’infelice uscita di Corradino Mineo, fresco espulso dal Pd ma chissà, ha richiamato l’attenzione su un problema, quello dell’autismo, che viene spesso ignorato o trattato in maniera impropria. Ci sembra che sia davvero abietto che i “disabili”, così sono stati definiti dal premier, vengano strumentalizzati per i giochi di una politica sempre più squallida e […]

continua »