Marco Fiorletta
A proposito di “La Repubblica Romana”

Quell’utopia romana

Roberto Carocci ripercorre le ragioni e la storia della rivolta contro la Chiesa del 1849. Un esperimento vitale e attualissimo, fallito sotto il peso della restaurazione e di un attendismo tutto italiano

L’elezione di Pio IX al soglio papale fu accolta da tutti con favore e alimentò speranze per un mondo migliore, d’altronde è cosa che capita sovente con i papi. La leggenda narra che nel suo viaggio di avvicinamento a Roma per il Conclave una colomba bianca si poggiò più volte sulla sua carrozza come ad […]






continua »
Paolo Bonari
Di aria elettorale

Vera sinistra

Chi c'è a sinistra della sinistra della sinistra? La vera sinistra, ovvio! Che però si divide in trotskisti mediatici e trotskisti movimentisti. Per non parlare dei rifondatori della Quarta internazionale...

Non si fa che discutere della destra estrema e del pericolo del neofascismo, così finiamo per trascurare l’altrettanto appassionante indagine sulla sinistra della sinistra: certo, abbiamo avuto modo di conoscere “Potere al Popolo”, ma è solo un movimento di moderati, non scherziamo! Tolta la maschera dei centri sociali, infatti, ritroviamo il solito e rassicurante Partito […]






continua »
Delia Morea
A proposito de “La cura dell’acqua salata”

L’oro e la marusia

Antonella Ossorio racconta di oro, orafi, gioielli, sogni, maledizioni e soprattutto marusia, la maledizione del mare. Insomma, una sorta di commedia umana di Napoli

Un sapo gallego, prezioso gioiello cesellato con perizia dall’orafo Brais Barreiro, una maledizione che coinvolgerà Brais e i discendenti della sua famiglia nei secoli a venire, e la marusia (non marea o mareggiata ma inquietudine del mare, come spiega l’autrice), questi gli elementi fondamentali del coinvolgente romanzo della scrittrice napoletana Antonella Ossorio La cura dell’acqua […]






continua »
Roberto Verrastro
A Bonn e a Berna

Arte & Furti: l’inventario Gurlitt

Due mostre e un libro ricostruiscono l'avventura di Hildebrand Gurlitt, l'uomo che si arricchì comprando (o rubando, per conto del regime) opere agli ebrei che scappavano dal nazismo

«Inventario Gurlitt» è il titolo di due mostre parallele inaugurate a novembre e in corso in Germania fino all’11 marzo presso la Bundeskunsthalle (Galleria d’arte federale) di Bonn, e in Svizzera presso il Kunstmuseum di Berna fino al 4 marzo. Tra il 1933 e il 1945 ebbe luogo il più grande furto di opere d’arte […]






continua »
Chiara Ragosta
Al Teatro Sala Uno di Roma

Parto spettacolare

Eva Gaudenzi ha scritto e interpretato in scena il passaggio da femmina a madre: un monologo emozionante che parte dal desiderio di maternità e termina con la definitiva apertura al futuro

C’è una frase, tratta da un libro di Julian Barnes, che tradotta suona così: «La nostra vita non è la nostra vita, ma solo la storia che ne abbiamo raccontato». Il libro si intitola: Il senso di una fine. Solitamente, è nel momento in cui si conclude una storia che se ne percepisce realmente l’essenza. […]






continua »
Danilo Maestosi
Alla Galleria Studio Arte fuoricentro di Roma

Ennio Calabria, l’icona dell’essere

Roberto Gramiccia rende omaggio a Ennio Calabria, maestro inquieto del figurativo, con una mostra che scava alla radice del nostro rapporto con l'immagine di noi stessi: “Sum ergo cogito”

Sum ergo cogito. Sono dunque penso. È il titolo che battezza la mostra, aperta fino al 9 marzo nella Galleria Studio Arte fuoricentro di via Bombelli 22, a Roma, con cui Roberto Gramiccia, chiama in scena Ennio Calabria, grande maestro dell’arte di figura, chiedendogli di far da apripista ad una passarella di quattro autori di […]






continua »
Paolo Bonari
Di aria elettorale

Renzi in California

Tutti temono il ritorno di Matteo Renzi dalla California dove si è ritirato dopo la sconfitta del referendum del 4 dicembre.... Un esercizio di nuova fantapolitica nella vecchia Italia

…e siamo arrivati al 26 febbraio: meno di una settimana al voto e chi sia sull’orlo di una crisi di nervi è presto detto. Il Partito Democratico assiste sconcertato agli ultimi sondaggi, tanto disastrosi che, ai piani alti, sembra che nessuno abbia più voglia di tenerli d’occhio, da qui a domenica: lo stesso Segretario, Dario […]






continua »
Massimo Morasca
Diario di bordo /4

Il vento dei morti

Oggi è una giornata difficile, dopo aver superato senza grosse difficoltà il Golfo di Taranto siamo entrati con una certa riluttanza nel famigerato Golfo di Squillace, un po’ in sordina, senza vento, con mare calmo e con il rassicurante ronzio del diesel dal sostanzioso effetto soporifero. Questo tratto di mare assai ventoso è noto fin […]






continua »
Testo e foto di Roberto Cavallini
L'occhio (esperto) sulle metropoli

Arte al muro

Si chiama "Superfici" il nuovo progetto del fotografo Roberto Cavallini per Succedeoggi: i turbamenti dell'arte contemporanea, da Fontana a Burri a Rotella, si ritrovano sui muri delle città

Sotto queste superfici ci sono ricordi. Comincio da “La vita agra” di Lizzani (1964) che ha condizionato sia il mio immaginario iconografico, sia la mia visione del mondo. Avevo quattordici anni quando vidi il film e la raffigurazione delle sorti magnifiche e progressive, quanto, al tempo stesso, disperanti dell’Italia di quegli anni sul calare del […]






continua »
Roberto Mussapi
Every beat of my heart

Incipit al terzo millennio

I poeti sentono il tempo: lo sentono con dolore ma ne percepiscono anche il senso di speranza. Come Tomaso Kemeny in questo "Incipit" dedicato al futuro, come una nuova nascita

Il primo giorno del terzo millennio. Il poeta lo sente, poiché i poeti sentono il tempo anche epocalmente: nello scorrere, nel divenire, certo, ma anche nei suoi eventi fatali. E il passaggio da un millennio a quello successivo è tale. La nostra storia ha milioni di anni, ma da poche migliaia la raccontiamo. La poesia […]






continua »