19
agosto
2019

memorie&archivi

Leone Piccioni
Giorgio Morandi al Vittoriano

Il Maestro di via Fondazza

Casto e schivo ma pieno di gusti sani e vivaci, popolare e aristocratico, aperto ma fermo, rigoroso e ironico... Ritratto d'autore del grande artista a cui è dedicata una bella retrospettiva che si inaugura oggi a Roma

Si inaugura oggi a Roma (da domani, 28 febbraio, aperta al pubblico, fino al 21 giugno), al Complesso del Vittoriano, la mostra “Giorgio Morandi 1890-1964”. Curata da Maria Cristina Bandera, direttrice della Fondazione Longhi e specialista di Morandi, la rassegna ripercorrerà l’intero cammino del pittore bolognese attraverso una nutrita selezione di opere, provenienti da collezioni pubbliche e […]

continua »
Lidia Lombardi
La Domenica: itinerari per un giorno di festa

Roma d’autunno

Visita all'Orto Botanico, il più bel giardino barocco della Capitale, un museo di specie vegetali. Visitarlo in questo periodo dell’anno è altamente consigliato. Dalle terme di Settimio Severo alle piante medicinali dei papi, racconta la storia della città eterna…

Andateci ora che l’autunno incalza, le ombre lunghe del tramonto arrivano presto e la città gorgoglia per il traffico. Andateci ora, controcorrente. Non ci sono, è vero, le corolle impazzite di colori, come a primavera. Ma c’è un’atmosfera rarefatta, ferma nello spazio e nel tempo. Un’aura romantica di rimpianto per l’estate ormai fuggita e che […]

continua »
Lidia Lombardi
Tribuna politica in mostra: ultimi giorni

Prima dei talk show

La storica trasmissione della Rai andata in onda dal 1960 al 1994, conferisce all’Italia un primato: essere stato il primo paese al mondo ad assicurare uguali possibilità ai politici della maggioranza e dell’opposizione. Come “Cari elettori, care elettrici” racconta…

Il 12 ottobre 1960 il quotidiano La Stampa titolava a nove colonne in prima pagina: “Il ministro Scelba ha aperto la campagna elettorale in Tv”. E nell’occhiello: “Sette milioni di italiani davanti agli schermi”. È un documento importante. Perché non solo dà conto dell’avvio, sul piccolo schermo di un’epoca che appare lontana un secolo, delle […]

continua »
Alberto Fraccacreta
Riflessioni dai “Quaderni in ottavo”

Kafka Graffiti

Viaggio a tappe forzate nei diari e nelle equazioni - normali o antinomiche - che si snodano nella testa vertiginosa dello scrittore praghese. Che parla di poesia come preghiera, di Cristo abisso di luce, momento in cui precipitare...

«Cristo, Momento». Cosa avrà voluto dire Kafka in quel particolare passo, in quel preciso e non replicabile punto, in quel solco continuo e perfetto degli Otto quaderni in ottavo, esattamente al quarto quaderno? Si riferiva agli opuscoli di Kierkegaard intitolati Der Augenblick (Il momento)? C’è dell’altro? E cosa? Una verità celata? È il momento di […]

continua »
Lidia Lombardi
La Domenica: itinerari per un giorno di festa

La via dell’olio

Tour da Roma a Latina alla scoperta di frantoi dop che applicano le più moderne tecniche di produzione. Tra storia e leggenda, a partire da Gaeta, dove un nave perse un carico di olive che rimanendo a bagno nell’acqua di mare rivelarono il loro sapore

Una catena lunga di montagne, aspre sulla pianura che porta al mare e che per secoli, fino alla bonifica dell’agro pontino, era palude. È la catena dei Volsci, composta dai Lepini, gli Ausoni, gli Aurunci: dalle propaggini della provincia di Roma a quella di Latina corrono paralleli alla costa e arrivano fino a Gaeta. Quando […]

continua »
Lidia Lombardi
Al Vittoriano di Roma fino al 3 maggio

Fratelli Armeni

Dopo il j'accuse di Papa Francesco, a cent'anni dal genocidio, una mostra ripercorre la storia del “popolo dell'Arca” che proclamò quella cristiana religione di stato nel 301 e che Ataturk volle sterminare. Una memoria necessaria, contro il negazionismo e la prepotenza di Ankara...

Il 24 aprile 1915 è una data da ricordare. Segna l’avvio del primo genocidio del Secolo breve. Nella notte, uno per uno, gli intellettuali e i politici armeni vennero prelevati dalle loro case. Il pogrom fu opera dei Giovani Turchi di Atakurk che dopo aver fatto piazza pulita dell’Impero Ottomano voleva estirpare i fedeli di […]

continua »
Lidia Lombardi
Celebrazioni a Gubbio e a Cantiano

Riti e miti: è di scena il Venerdì Santo

La Passione e la Morte di Cristo si offrono alla “meditazione collettiva” attraverso secolari teatralizzazioni. Come quella della cittadina umbra, con la sua processione al suono delle battistrangole, e la “Turba” che sveglia il paese marchigiano alle 5 del mattino

Pensateci bene, mentre mettete in valigia la giacca più leggera e i jeans per fare delle vacanze di Pasqua l’occasione di una pausa rigeneratrice dello spirito in qualcuno dei topoi del Bel Paese. In qualsiasi borgo troverete celebrazioni del Triduo, quei tre giorni segnati dal dolore che si tramuta in speranza. Scrive Franco Cardini (I […]

continua »
Sabino Caronia
Ancora su “La metamorfosi”

Il piccolo Cristo

A un secolo dalla prima pubblicazione del celebre racconto di Kafka, breve indagine sulle possibili letture del destino di Gregor Samsa nell’invenzione fantastica del suo autore. Non ultima quella religiosa, che spazia dal “Samsara” alla cristiana santificazione redentiva

«Chi ha letto La metamorfosi di Kafka e riesce a guardarsi nello specchio senza indietreggiare è forse capace, tecnicamente parlando, di leggere i caratteri stampati, ma è analfabeta nell’unico senso che conti realmente». Queste parole scritte da George Steiner nel primo saggio del volume Linguaggio e silenzio mi tornano alla mente in questi giorni insieme […]

continua »
Lidia Lombardi
La Domenica: itinerari per un giorno di festa

A spasso nel presepe

Rivive a Roma la vita di piazza Sant'Eustachio nella Natività allestita, come da tradizione, nel portico della basilica intitolata al martire cristiano. Una piazza dominata dal geniale “tortiglione” di Borromini e dall'aroma del caffè. E se ci si spinge fino a piazza di Spagna...

Il sussurro della fontana ritma le faccende in piazza. Lo scalpiccio dei cavalli che vengono a bere, il tum tum del falegname. Dalla locanda l’ostessa mostra un’oca. Il cielo è azzurro dicembre, invece che di stelle rifulge di angioletti. E il frate panzuto si fa sulla soglia della chiesa, a guardare la scena. Non è […]

continua »
Lidia Lombardi
La domenica: itinerari per un giorno di festa

Il Rinascimento in cinque stanze

Da non perdere l'opportunità di visitare Villa Farnesina, a Roma, sede dell'Accademia dei Lincei che da qualche anno potenzia le occasioni di apertura al pubblico. Come la conferenza che Alessandro Zuccari terrà su questo gioiello di arte e architettura il prossimo 26 marzo...

La luce radente del tramonto è come un riflettore da set che anticipa l’effetto notte. E scolpisce lassù – nel fregio della villa bianca come un fantasma in ghingheri – la danza degli amorini tra festoni di fiori. Dall’altro lato della via, le finestre d’un palazzo barocco rivelano il salone illuminato a giorno di una […]

continua »