25
febbraio
2021

letture

Roberto Verrastro
A proposito di “Unwritten Constitutions”

Da Hegel a Schmitt

Samuel Heidepriem, nell'analizzare il pensiero di Hegel e di Schmitt in materia di “costituzioni non scritte", arriva a riflettere sulla nuova destra mondiale. E sul suo tentativo di rivoluzionare leggi, valori e convenzioni come fossero "leggi da riscrivere"

«La nostra situazione politica globale nel XXI secolo ha questo in comune con la Repubblica di Weimar: le istituzioni liberali sono ampiamente consolidate e tendono a definire le normali aspettative della vita pubblica (diritti individuali, pluralismo, governo rappresentativo), ma questa normalità è costantemente e spesso violentemente messa in discussione». Proprio come accadeva nel 1928, durante […]

continua »
Raoul Precht
Periscopio (globale)

La Parola secondo Louise Glück

Qualche considerazione in margine a Louise Glück e alla sua poesia dopo il conferimento del Premio Nobel. Nei suoi versi c'è il senso ultimo delle parole che, nella loro semplicità, esprimono concetti e cose molto più complesse di loro

Nel conferimento del premio Nobel per la letteratura alla poetessa newyorchese Louise Glück ci sono numerosi motivi di soddisfazione, anche a voler prescindere dal valore intrinseco dei suoi versi. In primo luogo, il fatto che i riflettori vengano nuovamente puntati sulla poesia, dopo la doppia premiazione di narratori – Olga Tocarczuk e Peter Handke – […]

continua »
Roberto Mussapi
Every beat of my heart

Per Luigi Spagnol

Dedicata all'amico scomparso nei mesi scorsi, una lettura pubblica di Roberto Mussapi delle poesie sul commiato del grande cinese Li Po che qui anticipiamo. Anche per celebrare una delle tante iniziative editoriali condivise tra cui proprio una raccolta di Li Po in corso di pubblicazione

Luigi Spagnol se ne è andato a giugno, giovane e, seppur malato, sfolgorante di idee e vita. Dedico una serata al mio amico e editore: leggerò poesie scritte per le sue pubblicazioni, racconterò come sono nati libri parlando con lui. Come ha agito sulla mia poesia e la mia opera. Leggerò miei versi da lui pubblicati, […]

continua »
Lorena Piras
Incontro con Michele Navarra

Gordiani e la colpa

Parla l'inventore di Alessandro Gordiani: «Ogni essere umano, giudici e avvocati compresi, ha una propria personalissima visione di ciò che è giusto e di ciò che non lo è. Questa visione naturalmente non potrà mai essere oggettiva»

Una suggestione osservando un murale, a Fonni. Uno di quei dipinti che segnano nella pietra volti che dalla pietra sembrano scavati, solidi in un tempo immobile: il nero del lutto avvolge una donna accanto a un bambino e di lato, come racchiusi in una foto, una famiglia in costume tradizionale. L’uomo è seduto su un […]

continua »
Tina Pane
A proposito de "La pelle dal mare"

La pelle del mondo

Il nuovo romanzo di Gino Giaculli racconta un grande imbroglio. Quello organizzato per sperimentare un "elisir di lunga vita" sulla pelle degli immigrati disperati. Una storia assai verosimile nell'Italia di oggi

In una città che procede a singhiozzo – e non solo per le limitazioni imposte dal Governatore e dal Covid – si potrebbe anche gridare al miracolo quando in un fresco pomeriggio di fine settembre una nota libreria cittadina organizza la presentazione di un libro. Ebbene sì, il 30 settembre la Libreria ad azionariato popolare […]

continua »
Pier Mario Fasanotti
Consigli per gli acquisti

Il ponte di Leonardo

Gabriella Airaldi racconta un misterioso progetto di Leonardo per Istambul; Umberto Galimberti racconta la filosofia ai piccoli e Fabrizio Galimberti spiega l'economia (e i suoi limiti) a chi non la conosce

Il ponte. Leonardo da Vinci portava sempre con sé un taccuino, ove appuntava idee e progetti. Tra questi – moltissimi dei quali mai realizzati – figurava la costruzione di un ponte destinato al sultano di Costantinopoli. Ma era sua anche l’ambizione di tradurre un’idea ardua e geniale, e per questo scriveva ad alcuni grandi dell’Occidente […]

continua »
Valentina Fortichiari
“L’ultimo marinaio” di Andrea Ricolfi

Istanti di mare

Metafora della vita con il suo essere insondabile e i suoi richiami, il coraggio e la libertà necessari ad affrontare le sue sfide, la “grande acqua” è la protagonista del felice romanzo d’esordio dell’autote torinese. Che padroneggia la scrittura con maestria

«Posso dire, adesso che è quasi passata, che la mia vita è stata interessante solo in minima parte: un minuto al massimo, volendo sommare tutti gli istanti degni di essere ricordati. Ma sono certo che ognuno di essi avesse qualcosa a che fare con il mare». È il protagonista di un romanzo a parlare, nell’epoca […]

continua »
Delia Morea
A proposito di "Ombra e rivoluzione"

Rivoluzione a Napoli

José Vicente Quirante Rives racconta la storia di Domenico Cirillo, uno dei martiri della Repubblica napoletana del 1799. Ne viene fuori un'indagine sull'identità di una città dove la passione convive con il disincanto

È con fierezza e gioia che Raimondo Di Maio, storico librario napoletano – gestisce la libreria “Dante & Descartes” – mi annuncia che più di 120 persone (fino ad oggi, ma di certo altre si aggiungeranno) con foto, note o commenti sono entrati a far parte della galleria dei lettori da lui creata per il […]

continua »
Roberto Mussapi
Every beat of my heart

Modello Rumi

Da un lavoro in divenire di Salvatore Marradi, Roberto Mussapi - esperto nell’arte dell’“imitatio” - sceglie versi ispirati al grande poeta persiano. Un canto all’Amore assoluto nello stupore estatico della poesia mistica

Non sono imitazioni le poesie che Salvatore Marradi scrive ispirandosi ad altre, di grandi autori. Conosco bene e pratico non di rado l’imitatio: ti ispiri a un modello irraggiungibile e scrivi un’opera tua, che però mantiene un dichiarato legame con l’originale. L’ho fatto con Villon, con il Racconto di Natale di Charles Dickens: autori che ben […]

continua »
Lidia Lombardi
Lo scaffale degli editori

Ritorno al romanzo

L'amore secondo Susanna Tamaro, Mussolini (e i fascisti) secondo Antonio Scurati, la "Milano da bere" di Edoardo Albinati: per la ripresa, gli editori puntano sul romanzo. E si affidano ai grandi nomi

Tornano i nomi più noti della narrativa italiana, a salutare la ripresa in città della frequentazione delle librerie e delle fiere letterarie, per quanto rimodulate causa Covid: a Roma per esempio fino al 4 ottobre c’è Insieme, che riunisce tre storiche manifestazioni – Libri come, Più libri più liberi e Letterature – spalmandosi in 168 […]

continua »