23
gennaio
2021

commenti

Flavio Fusi
Cronache infedeli

Il populismo biondo?

Il successo della nuova stagione di "The Crown" promuove uno strano dibattito: Lady Diana che «parlava al cuore della gente» è stata l'apripista del populismo in stile Boris Johnson? Il compassato “Economist" dice di sì...

De te fabula narratur: mi sono chiesto qualche volta – negli sfaccendati pomeriggi imposti dal lockdown – con quale spirito la vegliarda regina Elisabetta seguisse di volta in volta gli episodi della serie televisiva The Crown, dedicata alla storia e ai personaggi della monarchia Windsor. La lunga navigazione – tra fatti storici, personalissime ricostruzioni, intriganti […]

continua »
Anna Camaiti Hostert
Cartolina dagli Stati Uniti

Voglia di bugie

Contro ogni evidenza, una parte dell'America (quella più razzista, violenta e misogina) non vuole credere alla realtà ma cerca spasmodicamente una realtà alternativa. Quella inventata dall'ex presidente e predicata da nuovi, piccoli canali televisivi di estrema destra

Due serie televisive, tratte rispettivamente una da un romanzo di Philip Dick The Man in the High Castle (La svastica sul sole) del 1962 uscita su Amazon prime nel 2015 e durata fino al 2019, e l’altra da uno di Philip Roth The Plot Against America (Il complotto contro l’America) del 2004, andata in onda […]

continua »
Flavio Fusi
Vivere al tempo del covid

Aspettando Eliot

Il mondo è in attesa. Prima che venga sconfitta la pandemia, prima che l'inquilino scaduto lasci la Casa Bianca, prima che la politica torni a rappresentare gli uomini, prima che il tempo torni a mettersi in movimento e si riesca a riconoscersi umani

“Vivere è aspettare”, scrive Samuel Beckett. Aspettiamo, dunque, in questa grigia giornata stillante di pioggia lenta. Nel mesto autunno abbiamo chiuso le finestre e sbarrato i balconi che a primavera se ne stavano spalancati e ariosi. Questo nostro breve interludio di vita è diventato l’inizio di una lunga attesa. Attendiamo che le catene si allentino […]

continua »
Nicola Fano
La pandemia spiegata da Sofocle

Edipo e il covid

Rileggere Edipo re e Edipo a Colono può essere utile per capire meglio che cosa sta succedendo: il destino ha ripreso le redini del gioco. E ci ha messo di fronte a un enigma che non ha soluzioni. L'unica chance è accettare di non essere superman

C’è il demente smascherato che balla cantando che non c’è il covid e c’è il guardiano del museo della rivoluzione che, con il ditino alzato, ammonisce che no, che lui non è demente ma, insomma, il governo aveva sei mesi per prepararsi, per raddoppiare gli ospedali, per assumere migliaia di medici, per comprare centinaia di […]

continua »
Silvia Mirabelli
La pandemia e gli adolescenti

Cercasi scuola

Dal tentativo di rientro a scuola in presenza al ritorno precipitoso alle lezioni a distanza: i ragazzi hanno vissuto pericolosamente l'arrivo della seconda ondata del covid. Vediamo perché

Ricordate com’era essere adolescenti? Andare a scuola con il mal di pancia per il compito in classe, correre per prendere l’autobus, aspettare il suono celestiale della campanella al cambio dell’ora. Essere adolescente già di per sé non è facile, ma com’è essere adolescente e “andare a scuola” durante una pandemia globale? Due studentesse romane, Alessia  […]

continua »
Anna Camaiti Hostert
Cartolina dagli Usa

L’America riparte

Joe Biden è il quarantaseiesimo presidente degli Stati Uniti e Kamala Harris la prima vicepresidente donna. Tutti gli americani che non sono razzisti, misogini, omofobi, islamofobi o anti-immigrazione possono ricominciare a respirare

Joseph Robinette Biden Jr. è il 46esimo presidente degli Stati Uniti. Con i 20 voti di quella Pennsylvania dove è nato e che è da sempre uno Stato chiave delle presidenziali americane, è riuscito a superare i 270 consensi dei grandi elettori, necessari per vincere. Ancora non definitivi sono quelli dell’Arizona, del Nevada e della […]

continua »
Flavio Fusi
Cronache infedeli

Vent’anni dopo

Vent'anni fa, le carte bollate decisero le elezioni americane tra Al Gore e Bush jr. Ma da allora sembra passato un secolo: Trump ha stravolto le regole del gioco è mezza America gli è andato dietro

Il quartier generale di Al Gore era a Nashville, Tennessee. In attesa del giorno fatale decine di giornalisti sciamavano lungo la Main street e si facevano un goccio di birra – a volte più di un goccio – nei piccoli caffè musicali del centro città. Da Arthur’s, sgranocchiando gigantesche onion rings e crab cakes bollenti, […]

continua »
Matteo Pelliti
Lapis

I guelfi gialli

Diamo diventati una nazione a colori. Arancioni, gialli, rossi. Ma anche bianchi e neri, come i guelfi di una volta. Perché qui i colori servono soprattutto a distinguere le fazioni...

In queste ore si sovrappongono mappe e colori: il blu e il rosso sugli stati americani, per l’elezione del nuovo presidente; il giallo (che prima era verde), l’arancione e il rosso per le regioni italiane, per stabilire quale misura restrittiva gli tocchi in sorte nell’emergenza pandemica in corso. Siamo gialli, siamo salvi! I colori sono […]

continua »
Giuliano Compagno
Covidiario di un contagiato/6

Freud e la paura

Ma come, la paura? Sono trent’anni almeno che suggeriamo clinici alternativi a Sigmund Freud e ora ci torna utile lui più dei vecchi dottori e della new-virolage da usare per la lotta?

Di quella sera di venerdì fino alla notte seguente mi restano delle crepe. Mi arriva un messaggio di Brunella, solo il mio nome. La chiamo, piange, mi dice che è positiva e piange ancora. Tra i suoi singhiozzi ogni parola non detta diviene così chiara da sciogliere la saliva in lacrime, come se riposassimo tutti […]

continua »
Anna Camaiti Hostert
Cartolina dall'America

Il giorno più lungo

Gli Usa scelgono il proprio futuro in un clima di odio e violenza diffusa: è la deriva finale del trumpismo che in quattro anni ha stravolto la faccia di quella che era la cattedrale della democrazia mondiale

Con il fiato sospeso attendiamo i risultati di una delle tornate elettorali più sofferte della storia americana non solo per quello che c’è in ballo e per la polarizzazione della battaglia politica tra i due candidati, ma per il contesto entro cui queste elezioni si svolgono. Infatti, la pandemia del coronavirus costringe molti americani a […]

continua »