18
ottobre
2018

arti

Danilo Maestosi
Il cinema che fa discutere

Consumare è arte?

Il film svedese “The Square” riflette sul rapporto tra arte e consumo, tra arte e comunicazione. La metafora è amara: siamo tutti merce a cui è destinata altra merce

Dopo il premio a Cannes, l’inserimento nella rosa delle candidature all’Oscar. Per il film svedese The Square un traguardo che trascinerebbe Oltreoceano, palcoscenico cardine del contemporaneo, il dibattito sull’arte di oggi che ha sollevato e gli restituirebbe, forse, echi ben più incisivi. Perché preso di mira e messo alla berlina da un copione di corrosiva […]

continua »
Danilo Maestosi
Al Museo del Vittoriale di Roma

Le favole futuriste

Omaggio a Lina Passalacqua, artista che lungo un arco creativo di più di mezzo secolo ha messo in relazione il futurismo e il gioco, per rielaborare l’immaginario infantile

Superata la soglia degli ottanta, più di mezzo secolo di solida carriera alle spalle, Lina Passalacqua è un’artista che crede ancora alle favole. La fede visionaria di chi è convinto che nell’universo delle fiabe ogni essere umano ritrovi le proprie radici segrete e una capacità di narrare e narrarsi che non conosce limiti di età. […]

continua »
Marco Ferrari
Quando la cultura è un investimento

Ginori da vedere

Il ministero ha comprato il Museo Richard Ginori, una preziosa collezione di oggetti in maiolica, porcellana e terraglia, realizzati dall'antica Manifattura fin dal 1737

Lo Stato è in crisi? La cultura non è un investimento? Niente affatto. Almeno a giudicare la vicenda dell’acquisto del Museo Richard Ginori della Manifattura di Doccia di Sesto Fiorentino da parte del Ministero per i Beni Culturali e Turismo. Il più antico museo di impresa in Europa diventa così patrimonio statale, al pari degli […]

continua »
Giuseppe Grattacaso
Al Museo Civico di Crema e del Cremasco

Orizzonti astratti

Una nella mostra per Angelo Noce, la cui arte è astratta e insieme ci avvicina al disegno dell’oggetto, a tratti ci fa sentire lo spessore e la consistenza della materia

Il percorso artistico di Angelo Noce, iniziato con piena consapevolezza già negli anni Settanta, approda felicemente ad una nuova significativa tappa con la mostra Controcielo, allestita nella preziosa cornice delle Sale Espositive “Francesco Agello” del Museo Civico di Crema e del Cremasco (visitabile fino al 17 dicembre). Gli Orizzonti diurni e gli Orizzonti notturni, che […]

continua »
Roberto Gramiccia
A proposito di “Nella pittura la vita”

Tra Marx e Calabria

Ida Mitrano dedica un intenso saggio all'arte di Ennio Calabria, un “pittore della Storia" che ha ritratto prima una società ribelle e poi un mondo senza Padre

Si deve essere riconoscenti a Ida Mitrano di aver scritto un libro per molti aspetti imperdibile. Parlo di Ennio Calabria. Nella pittura la vita (Edizioni Bordeaux, pag. 182). Si tratta di un tentativo, riuscito, di rendere (relativamente) semplice e sicuramente affascinante la narrazione della parabola di uno degli artisti più grandi della nostra storia recente, […]

continua »
Anna Camaiti Hostert
Da oggi, nel cuore di Roma

La vocazione di Musia

Dalle arti visive al laboratorio culturale sino all’enogastronomia: è un polo polifunzionale di 1000 metri quadrati quello realizzato da Ovidio Jacorossi, nuovo punto di riferimento per l’arte del Novecento con mostre permanenti, esposizioni temporanee e altri piaceri come le “Enozioni” promesse dalla start up del vino “Winedo”

Roma non finisce mai di meravigliarci, a dispetto del fatto che al momento mala tempora currunt. È davvero una città di tesori nascosti e di continue, piacevoli sorprese. Questa volta è il caso di “Musia” il nuovo spazio di arte contemporanea – ideato da Ovidio Jacorossi, grande collezionista di opere d’arte – che si è […]

continua »
Danilo Maestosi
Al Maxxi di Roma

Einstein o Duchamp?

“Gravity” è una mostra insolita mette una accanto all'altro il mondo di Duchamp e quello di Einstein, l'arte e la scienza: un confronto eccita la fantasia ma non sempre appaga gli occhi

Strano il copione della mostra Gravity ospitata dal Maxxi per analizzare i punti di convergenza tra arte e scienza a oltre un secolo di distanza dalle teoria di Einstein che ha rivoluzionato il nostro modo di interrogare e immaginare l’Universo e i suoi misteri. Un confronto che segna da secoli la storia della cultura occidentale […]

continua »
Lidia Lombardi
Incontro con Mimmo Cuticchio

Lo cunto de li cunti

L’Orlando Furioso, l’Iliade e l’Odissea… la grande letteratura riversata nella tradizione orale grazie all’Opera dei Pupi. Rilanciata dall’“oprante” siciliano, cantastorie erede della classicità, ospitato in questi giorni al Quirinale con una mostra emozionante. Che rilancia il racconto e l’ascolto

«Trasite, signori, trasite». Mimmo Cuticchio, l’“oprante” che è riuscito a rilanciare i Pupi Siciliani, sta all’ingresso della Palazzina Gregoriana del Quirinale come davanti al suo teatro dei Pupi, dal 1973 con sede stabile nel cuore di Palermo. Ci sta, questo cantastorie erede della classicità, del teatro dell’Arte e della cultura siciliana, per una mostra emozionante, […]

continua »
Velia Majo
Nuove frontiere della street art

Rinascimento Murales

Visita guidata al parco Merola di Ponticelli dove un luogo difficile e degradato sta rinascendo grazie a una raccolta di murales che raccontano i sogni dei bambini napoletani

Da quando è arrivata lei, con i suoi occhi verdi e il suo timido sorriso nel parco Merola a Ponticelli, periferia Est di Napoli, qualcosa è cambiato. Ael è il nome della bambina rom, che l’artista Jorich Agoch, napoletano di madre olandese, ha realizzato nell’aprile del 2015 su una delle facciate cieche del parco Merola […]

continua »
Marco Ferrari
A cent'anni dalla prima striscia

Bonaventura, Italia

In mostra i miracoli del Signor Bonaventura, l’omino tenace e fortunato disegnato da Sergio Tofano, che ha accompagnato il nostro Paese dalle guerre alla rinascita

«Qui comincia l’avventura del signor Bonaventura» si leggeva il 28 ottobre del 1917 su una tavola a colori pubblicata sul numero 43 del Corriere dei Piccoli, in piena guerra. Si trattava di un fumetto a tutta pagina composto da otto vignette, ciascuna corredata da un testo in versi con distici, strofe a due versi, e […]

continua »