19
ottobre
2018

arti

Marco Ferrari
L'apertura è prevista nel 2020

Ellis Island italiana

Genova, nello storico complesso della Commenda, ospiterà il nuovo Museo dell'Emigrazione Italiana: per ricordarci tutti quanti com'eravamo quando stavamo dall'altra parte del destino

Fa un certo effetto in questo periodo di polemiche su migranti e rifugiati parlare dell’emigrazione italiana, milioni e milioni di persone che si sono riversate dall’altra parte dell’Atlantico tra Ottocento e Novecento. Ma a Genova, nei locali della Commenda di Pré, edificio del XII secolo nel centro storico, nascerà il Museo dell’emigrazione italiana che raccoglierà, […]

continua »
Danilo Maestosi
All'Accademia di Belle Arti di Roma

Le vibrazioni di Wang

Alla scoperta di Wang Yancheng, artista cinese trapiantato a Parigi che mette in relazione Monet e la tradizione orientale, sempre trovando una misura spirituale del tutto personale

Vale davvero doppio la mostra appena inaugurata nella sede dell’Accademia di Belle Arti di Roma in via Ripetta. Perché sigilla con un timbro di qualità l’avvio di un nuovo filone dedicato all’attività espositiva e riservato ad autori del panorama internazionale e italiano che l’Accademia, sotto la direzione di Tiziana D’Acchille, ha deciso di affiancare alla […]

continua »
Danilo Maestosi
Alla Galleria Nazionale di Roma

Lorenzetti e Conte, arte dall’isolamento

Il museo di Valle Giulia rende omaggio in parallelo a Bruno Conte e Carlo Lorenzetti: due artisti che da sessant'anni sperimentano nuovi linguaggi fuori dai vincoli delle mode e del mercato

C’è un purgatorio anche per gli artisti che non si sono adeguati alle regole del gioco e delle mode. Una terra di mezzo dove precipitano autori di assoluto valore ma fuori sistema che la critica e il mercato per calcolo o per pigrizia non sono riusciti a incasellare in quelle formule, in quegli schemi che […]

continua »
Giordana Marsilio
Dal prossimo 22 giugno

Cyfest, l’uomo 2.0

Alla Reggia di Caserta torna il Cyfest, la rassegna d'arte dedicata al rapporto tra uomo e tecnologia curata da Anna Frants, Elena Gubanova e Isabella Indolfi

«La civiltà sta producendo macchine che si comportano come uomini e uomini che si comportano come macchine» sosteneva lo scrittore Erich Fromm nel 1955 in Psicanalisi della società contemporanea. L’uomo di oggi è davvero tanto lontano da questa affermazione? Proprio su quanto la tecnologia incida sulla vita odierna dell’essere umano riflette il festival Cyfest che […]

continua »
Danilo Maestosi
Negli spazi di Villa Torlonia a Roma

Labirinto Cambellotti

Una grande mostra ripropone il genio esagerato e multiforme di Duilio Cambellotti, maestro d'arte applicata che inventava a tavolino l'esotismo liberty e dialogava, molto a distanza, con il futurismo

Oltre duecento opere, documenti, foto e cimeli provenienti dall’archivio dell’artista, dai musei a lui dedicati nell’Agro Pontino, dall’Istituto del teatro greco di Siracusa, dalla Galleria d’arte moderna e da collezionisti privati. Davvero imponente la grande mostra che rende omaggio al genio proteiforme di Duilio Cambellotti (1876-1960): scultore, pittore, illustratore, cartellonista, ceramista, progettista d’arredo urbano, inventore […]

continua »
Velia Majo
All'Arsenale di Venezia

Architettura Italia

Mario Cucinella, il curatore del Padiglione Italia della Biennale Architettura, porta il visitatore lungo un percorso "minore" nel nostro paese: piccoli centri lontani dalle arterie principali; da Orgosolo a Gibellina

Un viaggio attraverso i territori interni dell’Italia per ritrovare le radici di un sapere stratificato lungo la storia millenaria del paese; si parte da Venezia e si attraversano le Alpi, l’Appennino, le Isole: è il viaggio compiuto dall’architetto Mario Cucinella, curatore del Padiglione Italia per la sedicesima edizione della Mostra Internazionale di Architettura della Biennale […]

continua »
Chiara D’Andrea
Alla Bibliothèque Nationale de France

Maggio o miraggio?

Una grande mostra a Parigi ripercorre il Sessantotto visto come spazio sociale nel quale, per la prima volta, l'immagine divenne messaggio. Dalle foto agli slogan, le icone di un'utopia

Il preludio fu l’occupazione della facoltà di Lettere all’Università di Nanterre nel marzo 1968, poi, nel maggio di quello stesso anno, la rivolta studentesca arrivò a Parigi e nel resto della Francia. Cinquant’anni fa per le strade della Ville Lumière imperversavano le manifestazioni studentesche a cui presero parte anche gli operai e i movimenti femministi. […]

continua »
Danilo Maestosi
A proposito di Palazzo Merulana

Novecento privato

Claudio Cerasi, un imprenditore immobiliare folgorato dalla passione per l’arte, ha finanziato e gestito la nascita di un bellissimo museo privato nel centro di Roma. Per capire come il Novecento si è posto il problema della figurazione, da Antonio Donghi a Scipione, da Carrà a De Chirico

Si inaugura a Roma un nuovo grande spazio culturale. In un palazzo all’incrocio tra viale Manzoni e via Merulana che Claudio Cerasi, un imprenditore immobiliare folgorato dalla passione per l’arte, ha riconvertito a proprie spese a museo per offrire sede e vetrina alla sua collezione. E poi consegnato in gestione alla Coop Culture, col compito […]

continua »
Raoul Precht
Periscopio (globale)

Storia di Paula

Ritratto di Paula Modersohn-Becker, la pittrice amica di Rilke, educata da Cézanne e Rodin, la cui parabola artistica fu condizionata da una vita troppo breve e drammatica

Di tanto in tanto qualcuno si sovviene di Paula. È attualmente la volta di Villa Vauban, a Lussemburgo, in collaborazione con il Landesmuseum di Hannover, mentre due anni fa era stato il Musée d’art moderne de la Ville de Paris a ricordare, con una più ampia retrospettiva, l’opera di Paula Modersohn-Becker, pittrice per molti versi […]

continua »
Luca Fortis
Storie da una città che si racconta

Archivio Milano

Incontro con Francesco Martelli, direttore della Cittadella degli Archivi di Milano: «Il nostro compito è custodire la storia facendola però continuamente riscoprire attraverso i mezzi che il progresso ci offre: la tecnologia, il digitale, l’arte contemporanea»

La Cittadella degli Archivi di Milano è il luogo in cui vengono archiviati tutti i documenti della città, in particolare i progetti architettonici e urbanistici. Negli ultimi anni si è iniziato un percorso di ampio respiro per rendere questo luogo un museo a cielo aperto. Il progetto è stato fortemente voluto dal direttore della Cittadella, […]

continua »