26
maggio
2018

arti

Anna Camaiti Hostert
Come ci vedono di là dall'Oceano?

Spettacolo Italia

Il 2013 è l'anno della cultura italiana negli Usa. Non solo quella riscritta dai salotti di New York, ma proprio quella prodotta da noi, più difficile da esportare. Ne parliamo con Anthony Tamburri del Calandra Italian American Institute

“Un viaggio lungo un anno per raccontare e promuovere l’Italia; per coinvolgere ed emozionare gli americani; per rafforzare i legami che uniscono l’Italia all’America e crearne di nuovi… La cultura e l’identità italiane saranno promosse, presentate e declinate in tutte le aree che caratterizzano, ieri come oggi, la tradizione italiana: arte, musica, teatro, patrimonio architettonico […]






continua »
Ella Baffoni
Dal Pigneto a Torpignattara

Fantasmi a Roma

Andreco, Tellas, Lucamaleonte, Popay, C215, Seth, Alexone, Philippe Baudelocque, Epsylonpoint: sono i nomi di alcuni dei protagonisti della street art della capitale. Che ora entrano nelle gallerie

Vivono in strada, affidate alla clemenza del tempo, delle intemperie e dei colleghi writers. Le opere di street art sono così: esplosione di estro creativo e poi abbandonate a quel che sarà, magari taggate dagli aspiranti artisti, magari cancellati dall’inquinamento. Come avviene a Roma, ad esempio, nel sottopasso sulla via Ostiense, dipinto due anni fa […]






continua »
Rita Pacifici
Post-classici in mostra al Palatino

Il canone necessario

All’interno del panorama contemporaneo, una corrente di artisti si oppone a fragili post-duchampismi e riafferma la grammatica della classicità. Rinterpretandola. Maestri che hanno attraversato il '900 come Pistoletto, Paladino, Paolini, Kounellis insieme ad artisti più giovani

Sulla volta della Sala dei capitelli, ambiente di rappresentanza del palazzo di Domiziano, riaffiorano le tracce della sontuosa decorazione in rosso e oro, appena restaurata. Al di sotto, tra colonne mozzate e disegni interrotti dal tempo, la testa dal perfetto plasticismo di Claudio Parmiggiani sosta sulla linea fugace che separa l’interno dall’esterno, la luce dall’ombra. […]






continua »
Erminia Pellecchia
Una "mostra" e un libro d'arte

Pitture di luce

Marco Nereo Rotelli da anni rinnova i suoi esperimenti di "illuminazione artistica" a Ravello. Anche stavolta, rinnoverà il suo prodigio di illusione e incanto

«There is a place where…», c’è un posto dove… regna la bellezza. Un posto che trasuda amore. «Love»… I versi volano su una scia luminosa lungo la costa delle sirene, abbracciando i territori del sole, lì dove sono fioriti i miti, lì dove è nata la cultura ed il pensiero occidentale. La luce attraversa il […]






continua »
Danilo Maestosi
Una mostra al museo Bilotti di Roma

Sognatori aborigeni

Un artista australiano, Imants Tillers, insegue il mito di Giorgio De Chirico cercando di ritrovarlo nell'arte delle origini del suo Paese

Tre diversi modi di inseguire e rappresentare la trama sottile dei sogni a confronto nella mostra Dreamings in cartellone fino a novembre al museo Bilotti di villa Borghese, a Roma. Il primo è quello sovraccarico di valenze sciamaniche degli aborigeni australiani che assegnano alla pittura il compito di evocare gli archetipi ancestrali della loro cosmologia, […]






continua »
Simonetta Milazzo
All'Istituto Nazionale per la Grafica

Sculture su carta

Omaggio a Pasquale Santoro, l'incisore del colore e delle passioni che ha portato la sperimentazione di Montparnasse a Roma. Con il "beneplacito" di Ungaretti

«…cocciuto e illuminato, stravagante e osservante stretto della regola… Santoro è un artista». Così dice di lui, nel 1968, Giuseppe Ungaretti. Pasquale Ninì Santoro: Racconto. L’interesse di questa mostra deriva da una serie di ragioni: perché ricompone per la prima volta nell’unità di una esposizione la produzione grafica in cui sono confluiti lungo gli anni […]






continua »
Si apre a Roma la rassegna fotografica

Gli occhi del mondo

Oltre dieci mostre fotografiche per scoprire il punto di vista di chi sta dietro l'obiettivo con il fine di cogliere il senso delle cose. Ecco che cos'è «FotoLeggendo»

Avete un mese di tempo per vedere gli occhi del mondo, per capire qual è il senso del lavoro del fotoreporter, ossia colui che attraversa l’universo cercando di cogliere il senso delle persone e delle cose. Il fatto è che resterà aperta fino al 4 luglio, a Roma, la tradizionale rassegna FotoLeggendo che da dieci anni testimonia […]






continua »
Luca Fortis
Poesia&Pittura da sabato in mostra a Napoli

Per voce e colore

Interiorizzare la tecnica fino a renderla naturale, e solo allora abbandonarsi all'ispirazione. È così che dalla collaborazione tra il poeta Roberto Gaudioso e l’artista Emanuele Gregolin è nata “Precessione”, dove la contraddizione trova equilibrio e la complessità diventa semplice...

Negli anni ho visto centinaia di volte la luna riflettersi sul mare della costiera amalfitana, mentre l’odore del gelsomino, dei limoni e l’aria marina mi inebriavano come solo in quel luogo può accadere. Quante notti, quanti bicchieri di vino, quanti racconti ho sentito sotto quel pergolato di quella casa con le cupole bianche che mia […]






continua »
Danilo Maestosi
La mostra al Palaexpo

Pasolini senza Roma

Convince solo a metà l'esposizione dedicata al rapporto tra il grande artista e la capitale. L'intellettuale è ben descritto, ma mancano le borgate e la metropoli in trasformazione che lui per primo riuscì a raccontare

Un saggio a più mani, ben scritto, ma una mostra riuscita solo a metà quella che il Palaexpo porta in scena e terrà in cartellone fino al 20 giugno, dopo le tappe a Barcellona e Parigi, rimettendosi in moto a fatica con un nuovo presidente, Franco Bernabè, un budget e un futuro ancora incerti. Nel […]






continua »
Stefano Bianchi
Due mostre a Parigi

Haring politico

Oltre la superficie degli “ideogrammi pop” che hanno reso universali i graffiti del pittore americano, un grumo di battaglie sociali e civili combattute con rabbia e senso di giustizia. Fino a quella finale contro l'Aids...

A Parigi, fino al 18 agosto, Keith Haring combatterà contro il razzismo, il capitalismo, il consumismo, l’Aids (che lo uccise il 16 febbraio 1990, a 32 anni). Ciò che dovete fare è spingervi oltre la superficie degli “ideogrammi pop” che hanno reso universali i suoi graffiti e scavare sotto le sue icone da arte-in-gadget riprodotte […]






continua »